Pianista consulente del Pucciniano arrestato per estorsione, il PD: “Con che criteri vengono scelti i collaboratori?”

“L’arresto di Gianfranco Pappalardo Fiumara, consulente artistico del Festival Pucciniano, fermato per reato di estorsione , rappresenta l’ennesimo evento occorso in seno alla Fondazione torrelaghese che mette noi tutti nella condizione di fare una riflessione sui quali siano i criteri adottati dal suo CDA per nominare i propri collaboratori”.

Il commento arriva dal Pd di Viareggio:

“Esiste un bando per selezionare il nuovo direttore artistico annullato senza un motivo plausibile, con buona pace di tutti coloro che vi avevano partecipato. La scelta di Pappalardo al di là dell’episodio in se  di cui si sta occupando la magistratura, era comunque inadaguata e conseguente a una politica di scambi in ambito teatrale e artistico attuata dal Presidente, pratica da noi già evidenziata come negativa in consiglio comunale ed evidenziata anche al nostro gruppo PD in regione.

Si chiede pertanto al Sindaco di Viareggio di intervenire al fine di determinare un nuovo progetto culturale con una governance capace di attuarlo, per rilanciare l’intera immagine del Festival; governance che preveda anche la nomina di un Direttore Artistico scelto”

Aggiornato il: 08-06-2019 19:40