Villa Argentina

Indirizzo

Via Fratti angolo via Vespucci, 55049 - Viareggio

Contatti

Tel.:
Sito web: Villa Argentina

Orari di Apertura

  • Mar. - Sab.: 10:00-13:00 15:30-18:30

Social

L’edificio è stato edificato nel 1921 all’angolo tra via Fratti a via Vespucci, su progetto di Francesco Luporini per il viareggino Raffaele Panelli per ospitare attività commerciali e residenziali. In origine si chiamava Villa Mele.

La villa Argentina, sia per la sua architettura che per i suoi manufatti decorativi, può essere considerata l’espressione più significativa del linguaggio modernista non solo viareggino ma dell’intera Versilia
Nel 1926, con il passaggio di proprietà alla signora Francesca Racca Oytana, l’immobile venne ampliato e trasformato in villa su progetto dell’ingegner Alessandro Lippi. A questo periodo si fanno risalire le decorazioni di Galileo Chini sulle facciate. La villa, infatti, espone una delle maggiori testimonianze di ceramiche destinate all’architettura prodotte dalle Fornaci Chini di Borgo San Lorenzo.
Gli elementi decorativi richiamano, anche nei colori verde, giallo, blu, i motivi tradizionali delle maioliche del Rinascimento fiorentino, arricchiti da Galileo Chini con un’inedita ricca gamma di soggetti del nuovo stile modernista: evocazioni di atmosfere orientali sono rintracciabili sia negli ornamenti ceramici della facciata, che riportano il caratteristico motivo islamico raffigurante l’albero della felicità, sia nei saloni della Villa.
Al pian terreno sono invece presenti dipinti del pittore sardo Giuseppe Biasi (1888-1945) che risalgono al 1930: nel salone un grande trittico raffigura un matrimonio persiano, ambientato in un paesaggio orientale. I grandi pannelli si inseriscono in una fitta trama floreale di decorazioni in stucco bianco e oro, anch’esse di gusto orientale, che sono moltiplicate dal gioco illusionistico degli specchi presenti nel salone.
Un ulteriore ampliamento avvenne nel 1939 quando la proprietaria era la baronessa Arboreo di Sant’Elisa. L’anno successivo viene coronato il corpo della torre con una balaustra simile a quella già adottata nella terrazza del primo piano.


Negli Anni ’60 la Villa divenne un hotel, con ovvia ristrutturazione degli interni per le esigenze di realizzazione di camere con bagno.
Intorno alla metà degli anni ’80 l’edificio era in stato di completo di abbandono. Per impedirne la rovina totale e il completo snaturamento, l’edificio fu vincolato dal Ministero per i Beni Culturali nel 1989.
Nel 2001 l’acquisto dell’immobile da parte della Provincia di Lucca per 3 miliardi di lire.

(Visitato 454 volte, 1 visite oggi)

Eventi a Villa Argentina

A Villa Argentina i “Paesaggi della Memoria” del prof. Paolo Pezzino

Sant’Anna di Stazzema, Sasso Marconi, Torre Pellice, Susano, Vinchio, Vesine, Carpi, Nonantola, Fosdinovo, Calice al Cornoviglio, Gattatico, Alfonsine, Dongo, Montefiorino, Chiusa di Pesio, Bosio, Marfosso, Torino, Prato, Casteldelci, Ferrara, Condove, Marzabotto, Siena: sono i numerosi luoghi della memoria attraverso i quali si dipana ...

continua a leggere >


Il

Ago

08

Villa Argentina
Villa Argentina ceramiche Chini

“Settanta volte sette” di Luca Manfredini a Villa Argentina

Il peccato, la colpa, il sottile confine tra vittima e carnefice, temi profondi che Luca Manfredini affronta nel suo “Settanta volte sette” scegliendo il thriller come confine entro il quale raccontare la storia. A Villa Argentina mercoledì primo agosto alle 18.00 in terrazza presentazione con letture sceniche e l’introduzione del giornalista ...

continua a leggere >


Il

Ago

01

Villa Argentina

Archibike, tour della Versilia in bicicletta

Il 4 luglio torna ArchiBike per la seconda tappa estiva e permette di conoscere e visitare la Versilia attraverso un tour in bicicletta nei luoghi suggeriti dagli studi d’architettura versiliani. Ideato e realizzato da TOWANT, ArchiBike mostra il territorio attraverso le riflessioni dell’architetto contemporaneo che ogni giorno contribuisce ...

continua a leggere >


Il

Lug

04

Villa Argentina

A Villa Argentina secondo appuntamento con i fatti del ’68

Secondo appuntamento domani – mercoledì 6 giugno – alle 17,30, a Villa Argentina, a Viareggio, per il ciclo di incontri “Ripensare il Sessantotto” nell’ambito della rassegna culturale “Di mercoledì” promossa dalla Provincia di Lucca. Dopo il volume di Marco Boato della scorsa settimana, stavolta è protagonista il libro “Il Sessantotto: ...

continua a leggere >


Il

Giu

06

Villa Argentina

Il focus sull’arte dei pittori Giovanni Boldini e Tamara de Lempicka

Torna a Villa Argentina, a Viareggio, l’appuntamento con la rassegna “I manifesti dell’arte, la vita e le opere di artisti italiani e stranieri tra ‘800 e ‘900” a cura di Arturo Faraoni (produzione, regia, testi) e Paolo Magri (colonne sonore originali). Domani, giovedì 17 maggio alle 17, infatti, è in programma il ...

continua a leggere >


Il

Mag

17

Villa Argentina

Inaugura a Villa Argentina “Versilia – ricordi di un’estate al mare 1880-1940”

Un’estate lunga 60 anni, a cavallo tra Ottocento e Novecento, con immagini suggestive che ci riportano in un’epoca straordinaria della Versilia. Inaugura domenica 29 aprile alle 17 a Villa Argentina (Viareggio)la mostra fotografica “VERSILIA ricordi di un’estate al mare 1880-1940”, curata da Enrico Stefanellie promossa dalla Fondazione Banca ...

continua a leggere >


Dal

Apr

29

Al

Lug

22

Villa Argentina

A Villa Argentina la strage di Portella della Ginestra rivive nelle testimonianze raccolte nel libro di Mario Calivà

La storia della famosa strage di Portella della Ginestra rivissuta attraverso le testimonianze raccolte nel libro di Mario Calivà. “Portella della Ginestra, Primo maggio 1947, nove sopravvissuti racconta la strage” è il titolo del volume edito da Navarra che sarà presentato domani, 18 aprile, a Villa Argentina alle 17,30 nell’ambito ...

continua a leggere >


Il

Apr

18

Villa Argentina