Terza puntata della storia del Festival di Burlamacco, il concorso canoro ideato nove anni fa dal movimento I Carnevalari: oggi raccontiamo l’edizione del 2009.

Bando alla tristezza, evviva l’allegria. Bando, soprattutto, alla superstizione. Nessuno, all’interno del movimento dei Carnevalari, si lascia andare a scongiuri quando scopre che le canzoni presentate e ammesse alla terza edizione del Festival di Burlamacco sono diciassette. Cinque in più rispetto all’anno precedente. Altro che malocchio, altro che numero sfortunato: è il segno tangibile che la voglia di arricchire il già vasto patrimonio musicale del Carnevale, di scovare e mettere in vetrina nuove voci sta prendendo sempre più piede.

Complice l’elevata quantità di brani inediti presentati, i Carnevalari si affidano per il secondo anno consecutivo a un programma in tre serate – giovedì 22, venerdì 23 e sabato 24 gennaio – in quella piccola ma calorosa bomboniera che è il Teatro Jenco. La conduzione è affidata nuovamente a Luca Bonuccelli, Tiziana Gragnani, Paolo Jellersitz e Andrea Paci, a presiedere la giuria popolare sarà Bonino affiancato da tecnici (Antonio Melani e Giovanni Madonna), carnevalari veraci (il vignettista Andrea Vassalle e il videoamatore Alessandro Bongiorni) e persino da futuri amministratori della città (Glauco Dal Pino e Alessandro Santini).

Leggi i testi delle canzoni del Festival di Burlamacco 2009

Si parte con un simpatico cadeau per gli alunni delle scuole medie chiamate a esibirsi sul palco con l’interpretazione di vecchie canzoni: a ognuno di loro viene distribuito un pacchettino con all’interno cioccolatini e il nuovo adesivo della Burlamacca. Un omaggio doveroso tanto quello a chi non c’è più. Come Egisto Malfatti ed Enrico Casani che rivivono negli aneddoti svelati da Vincenzo Cagnolo, Luciana Madrigali, Chiara Lenci e dai figli di Angiò Taddeoli.

Per la prima volta nella (ancora breve) storia del Festival non tutte le canzoni si contendono il Burlamacco in cartapesta di Luca Bertozzi: sia il giovedì che il venerdì vengono eliminati due brani in gara in modo da non appesantire la scaletta della serata finale. Che va in diretta streaming su Versiliaintv che porta così il nome del Festival di Burlamacco in tutto il mondo: per seguire lo spettacolo del Teatro Jenco sarà sufficiente essere connessi a Internet. Così faranno, ad esempio, alcuni viareggini in vacanza in Grecia su una nave da crociera. E per chi è rimasto in città e non è riuscito ad accaparrarsi i biglietti c’è anche il maxischermo in piazza Mazzini.

Le canzoni giunte in finale piacciono al pubblico, che applaude divertito. Stavolta la vittoria arride a un 22enne che principierà a farsi conoscere anche grazie alla sua opera portata sul palco dello Jenco: si chiama Matteo Cima e vince con il brano “La gioia d’esser nati qui”. Ulteriore passo in avanti per Vasco Lari che giunge secondo con “…Però è Carnevale” e porta a casa pure il Premio Ghilarducci, chiudono il podio Daniele Toscano e Andrea Caruso.

Ascolta le canzoni del Festival di Burlamacco 2008

Cala il sipario su un’altra annata del Festival. Che, a una rapida lettura dei commenti sui siti web locali, affascina per la sana rivalità tra i concorrenti: nessuna polemica, i vinti fanno i complimenti al vincitore ma anche agli organizzatori per l’atmosfera festosa. Intanto Lorenzo Fiorentino, lanciato proprio dal Festival, vince in rappresentanza del Rione Vecchia Viareggio il concorso per la canzone ufficiale indetto dalla Fondazione Carnevale per quell’anno: è un altro prestigioso riconoscimento al bel lavoro portato avanti dai Carnevalari.

Voleremo tra la gente tra i coriandoli
Sentiremo questa gioia
d’esser nati qui
Troveremo un’emozione
che ci porterà
a intonare più che mai
“La Coppa di Champagne”
Noi saremo come stelle nella libertà
Torneremo un’altra volta
tanto non c’è età
Con un soffio di libeccio
e con una magia
Carnevale viareggino
Dai, portami via!

(si ringrazia Luca Bonuccelli per le foto)

Leggi anche:
La storia del Festival di Burlamacco: 2007
La storia del Festival di Burlamacco: 2008

(Visitato 709 volte, 1 visite oggi)

A Viareggio la pubblicità del Carnevale di Putignano

Carnevale, su facebook il flash-mob per l’alzabandiera