Il personale della Squadra Mobile della Questura di Pisa e del Commissariato di Polizia di Pontedera, con la collaborazione della Municipale, ha tratto in arresto dando esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa del GIP del Tribunale di Pisa Giulio Cesare Cipoletta nei confronti di J.A. dettoSamir, cittadino marocchino di anni 29, in Italia senza fissa dimora.

La sezione reati contro la persona, mesi orsono, era infatti venuta a conoscenza delle attività delittuose dell’uomo, quasi per caso, nel corso del colloquio con una minore italiana ascoltata per altri motivi, in qualità di persona offesa. Nel corso dell’audizione la minore riferiva di aver per lungo tempo ricevuto da tale “Samir”, insieme ad un’altra amica anch’essa minorenne, sostanza stupefacente del tipo “cocaina”, cessioni che avvenivano in Pontedera.

Al termine di intensa attività info-investigativa volta ad identificare il soggetto extracomunitario autore dei gravi reati, nel pomeriggio di ieri, nel corso di una operazione volta al suo rintraccio, la Polizia ha tratto in arresto l’extracomunitario J.A. nelle vie del centro della città di Livorno, dove si era rifugiato da qualche tempo sentendosi ricercato dalle forze dell’ordine .

 

 

 

(Visitato 241 volte, 1 visite oggi)