Un prezioso violino Carcassi per i concerti della liuteria toscana: nuovo appuntamento all’Auditorium FCR Firenze

Allievi di Giovanni Battista Gabrielli, Lorenzo e Tomaso Carcassi sono stati tra i maggiori liutai fiorentini del ‘700. Dal loro laboratorio uscì, nel 1760, il prezioso violino che martedì 27 novembre, all’Auditorium FCR Firenze (ore 21 – biglietto 10 euro), tornerà a suonare con il Trio d’Archi di Firenze e il clarinettista Francesco Darmanin, nell’ambito del festival I Concerti della Liuteria Toscana.
 
Lorenzo e Tomaso Carcassi realizzarono lo strumento ispirandosi all’arte liutaria di Jacob Stainer e tutt’oggi è ben visibile la coloratura bruna arancia su fondo dorato che contraddistingue gran parte della loro produzione.
 
A farlo risuonare sarà la violinista Patrizia Bettotti, che insieme al violista Pierpaolo Ricci e al violoncellista Lucio Labella Danzi forma il noto Trio d’Archi di Firenze.
 
In programma due pagine che Ludwig van Beethoven dedicò a complessi d’archi, la “Serenata n. 2 op. 8” e il “Trio n. 3 op. 9 n. 1”, oltre al “Quartetto n. 3 in re maggiore” di Bernhard Henrik Crusell, eseguito insieme al clarinettista Francesco Darmanin.
 
Il violino di Lorenzo e Tommaso Carcassi 1760 è gentilmente messo a disposizione da Setaro Fine Instruments.
 
I biglietti per questo concerto (10 euro, posto unico) sono in prevendita nei punti Box Office Toscana (www.boxofficetoscana.it/punti-vendita tel. 055.210804) e online su www.ticketone.it (tel. 892.101).
 
Info e prenotazioni tel. 055.783374 [email protected]
 
I Concerti della Liuteria Toscana sono un progetto della Fondazione CR Firenze e dell’Orchestra da Camera Fiorentina in collaborazione con l’Associazione Osservatorio dei Mestieri d’Arte. Con il patrocinio di Ministero dei beni e delle attività culturali, Regione Toscana, Città Metropolitana di Firenze, Comune di Firenze.
 
Inizio concerto ore 21

Aggiornato il: 26-11-2018 9:01