Il Rotary Club Viareggio Versilia su iniziativa del suo Presidente Silvano Galli, ha ideato e promosso un progetto che volge lo sguardo alle esigenze del territorio e che, soprattutto, ha come intenzione quella di creare degli spunti per la crescita e lo sviluppo armonico della nostra amata Versilia.

Da qui l’istituzione di un bando per un Premio di Laurea dal titolo “Viareggio e la Versilia che vorrei tra passato e futuro” per l’assegnazione di un premio, da attribuire alla migliore tesi di laurea magistrale, in Ingegneria Edile Architettura, Ingegneria delle infrastrutture
civili e dell’ambiente, Ingegneria strutturale e edile dell’Università di Pisa, che abbia come oggetto interventi volti alla valorizzazione del territorio della Versilia, negli ambiti del recupero-restauro del patrimonio esistente, progettazione architettonica ed urbanistica, infrastrutture, architettura
del paesaggio e pianificazione territoriale.
Un progetto ambizioso che, in virtù degli ottimi rapporti di collaborazione da tempo instaurati con l’Università di Pisa, è stato portato a compimento grazie al lavoro svolto dal segretario Bruno Ulisse Viviani, (con la collaborazione dell’amico Sandro Paci componente del CdA UNIPI).
L’iniziativa infatti è stata immediatamente accolta, con grande entusiasmo, ottenendo attraverso il Senato Accademico, il patrocinio dell’Ateneo ed anche quello del Dipartimento di Ingegneria dell’energia, dei sistemi, del territorio e delle costruzioni, grazie al Presidente del Corso di Laurea
magistrale Ingegneria Edile Architettura Prof. Marco Giorgio Bevilacqua.
“Questo nostro progetto vuole rivolgersi ai giovani ed alla loro visione del futuro – ci dice l’Ingegner Galli – ho molta fiducia e penso che abbiano tutte le potenzialità per fornirci importanti indicazioni, soprattutto dopo questo periodo, che gli ha visti e gli vede ancora penalizzati.

Così è nata l’idea di creare un progetto che partisse proprio da come i nostri futuri ingegneri ed architetti immaginano la Versilia dei prossimi anni, come potrebbero farla migliorare, dove intervenire, insomma come renderla più bella e fruibile. Al bando potranno partecipare studenti che abbiano discusso la tesi di Laurea Magistrale nel triennio 2019-2021”.
“Grandissima soddisfazione – prosegue – per aver ottenuto il patrocinio dell’Università di Pisa perché abbiamo raggiunto lo scopo di accendere i riflettori di questa prestigiosissima istituzione sul nostro territorio, un rapporto che nelle intenzioni di tutti i soggetti coinvolti dovrà diventare
strutturale e determinare nel tempo una importante leva per tutta la Versilia, potendo agire come un forte stimolo per tutti gli stakeolders che in questo territorio operano a vario titolo”.
Il bando sarà pubblicato sul sito dell’Ateneo e su quello del Rotary Club Viareggio Versilia e la domanda di ammissione dovrà pervenire entro e non oltre la data del 15 maggio 2021.
“Il Premio sarà attribuito – precisa Galli – da una Commissione giudicatrice composta dal Presidente del Rotary Club Viareggio Versilia, dal Direttore del Dipartimento di Ingegneria dell’Energia, dei Sistemi, del Territorio e delle Costruzioni dell’Università di Pisa, nonché dai Professori Marco Giorgio Bevilacqua e Luca Lanini dell’Università di Pisa e dall’ Arch. Bruno Ulisse Viviani, socio del Rotary Club Viareggio Versilia e consisterà in una Borsa di Studio indirizzata al vincitore selezionato.

Nelle nostre intenzioni c’è, inoltre, la volontà di organizzare una esposizione pubblica, con una selezione dei migliori lavori, scelti dalla commissione giudicante, in modo da stimolare da subito
un costruttivo dialogo ed un positivo confronto a 360 gradi sul futuro del nostro territorio tra le nostre istituzioni ed i cittadini”.
“Non vedo l’ora – conclude il Presidente Galli – di poter visionare tutti i lavori che perverranno e sono molto contento di aver portato a termine, pur in un momento così difficile, questo progetto che mi auguro sia anche un messaggio di fiducia per il futuro di tutti noi”.

(Visitato 127 volte, 1 visite oggi)

Pietrasanta aderisce al Blue Day (Giornata Mondiale Autismo)

Studenti per l’ambiente: lunedì 12 aprile sul lago di Massaciuccoli