PALLAVOLO. Nell’undicesimo turno del campionato il Camaiore vince e batte il Fucecchio, ma non c’è gioia negli sguardi dei giocatori, i pensieri sono tutti per il capitano. A metà del terzo set, Cappellano si infortuna, il gioco si ferma, la paura è tanta, la squadra si stringe attorno al suo capitano in attesa dei paramedici. Il gran cuore del capitano, il suo spirito emergono anche nel momento del dolore e così esce dal campo con il sorriso, lanciando baci ai tifosi che dagli spalti che lo applaudono. Per l’entità dell’infortunio ed i tempi di recupero, bisognerà aspettare i prossimi giorni.

Opposto ad una rosa assemblata per primeggiare, ma attualmente in bassa classifica il Camaiore entra in campo da subito con il piglio giusto. Tazzini schiera Ceccherini – Poli in diagonale, Pezzini – Nannini al centro, Fenili – Chiti in banda, libero Cei. Lo Stivale Fucecchio risponde con Boldrini – Rovini in diagonale, Marchetti – Rocchini al centro, Andreotti – Papucci in banda, libero Comparini.  I primi due set sono tutti blu-amaranto. Il Camaiore guida e chiude facile 25-17 e 25-18. Tutte le bocche da fuoco del Camaiore vanno a segno, nel primo set non ci sono cambi e Papucci tra gli ospiti è quello che ferisce di più. Nel secondo set Benvenuti cambia e mette dentro dal primo minuto Fantozzi per Marchetti al centro e Falorni per Comparini come libero, sul 21-17 gioca la carta del capitano Pallesi in campo per Rovini, ma il Camaiore ben sorretto da un Poli in giornata strepitosa ed un ottimo Nannini non si lascia frenare.

Nel terzo set il match cambia volto, il Camaiore scende in campo senza variare niente,  Fucecchio invece cambia la regia con Allori e torna dentro Marchetti per Fantozzi. Andreotti servito continuamente, passa quasi con regolarità, anche Rocchini inizia a fare la differenza, il Camaiore subisce ed è costretto per la prima volta a rincorrere. Qualche errore di troppo ospite, due attacchi di Poli ed un muro di Chiti fanno tornare i blu-amaranto sotto, siamo 13-14. Benvenuti mette dentro Pallesi per Rovini, il Fucecchio torna avanti. Sul 13-17 Tazzini inserisce Cappellano per Chiti e Bernieri per Pezzini, ma sul 15-19 si vede costretto a chiamare il suo secondo time-out opzionale. Papucci e Rocchini continuano a fare punti.  Sul 18-22 il gioco si ferma, il capitano blu-amaranto cade male da un attacco e si infortuna alla caviglia destra. Da subito si capisce che non potrà tornare in campo. All’arrivo dei paramedici Cappellano esce tra gli applausi del pubblico che ha seguito tutto con straordinaria partecipazione.

Dopo il lungo stop, il gioco riprende, Chiti è in campo per Cappellano. Benvenuti alza il muro ed inserisce Boldrini per Allori, ma un fallo bianconero dà il punto n.19 al Camaiore, Allori torna in campo. La fase finale del set è al cardiopalma, le emozioni sono cambiate, i blu-amaranto ora ritrovano la concentrazione che avevano perso e tornano ad opporre massima resistenza ai fiorentini che consapevoli di dover chiudere il set per riaprire l’incontro, non mollano.

Per loro ci saranno ben 5 palle set annullate dal Camaiore che però non sfrutta 2 palle match. Il Fucecchio con la prima intenzione di Allori ed un muro su Poli chiude 27-29.

Si va al quarto, il Camaiore non cambia formazione, il Fucecchio schiera Pallesi per Rovini ma i blu-amaranto vogliono i tre punti per il loro capitano, Fenili da subito richiama tutti all’ordine e mostra la grinta necessaria. Il Camaiore domina, torna quello visto nei primi due set, la regia di Ceccherini è lucida, Poli è inarrestabile, Chiti al servizio è devastante (tre ace sul finale), Nannini è presente a muro. Tutti fanno il massimo. Nel Fucecchio Andreotti e Papucci ci provano, gli errori dei fiorentini sono troppi. Il Camaiore chiude con un muro di Poli sul 25-15.

(Visitato 25 volte, 1 visite oggi)
TAG:
camaiore pallavolo sport

ultimo aggiornamento: 17-01-2012


VIAREGGIO, TAORMINA DICE ADDIO E SE NE VA ALL’ANDRIA

QUASI FATTA PER GAZZOLI AL VIAREGGIO