ADDIO AL REGISTA GRECO THEO ANGELOPOULOS. A EUROPACINEMA LA SUA ULTIMA APPARIZIONE IN ITALIA - Comune Viareggio, Life Style Versiliatoday.it

ADDIO AL REGISTA GRECO THEO ANGELOPOULOS. A EUROPACINEMA LA SUA ULTIMA APPARIZIONE IN ITALIA

VIAREGGIO. “Una enorme perdita per la cultura mondiale”.  Così il professor Pier Marco De Santi, direttore artistico di Viareggio EuropaCinema, commenta l’improvvisa morte di Theo Angelopoulos. Il grande regista greco è stato ospite dell’edizione 2011 del festival cinematografico viareggino, dove – nell’ottobre scorso – ha accompagnato il suo capolavoro “Lo sguardo di Ulisse”, ricevendo il premio alla carriera dalla Presidenza della Regione Toscana, per poi tenere un’apprezzata “lectio magistralis” sul tema del viaggio nella storia del cinema. “Sono ancora colpito e turbato da questo evento inatteso – dichiara De Santi – e desidero esprimere, a nome mio personale e di tutto lo staff di EuropaCinema, il profondo dolore per questa morte repentina che priva l’Europa e il mondo di un maestro indiscusso”. Anche l’assessore alla cultura Ciro Costagliola esprime costernazione per la morte del maestro Angelopoulos: “Un lutto gravissimo per tutti, mi sento onorato di averlo conosciuto qui a Viareggio”. La partecipazione di Theo Angelopoulos a EuropaCinema è stata forse l’ultima apparizione del regista in Italia prima della sua morte: organizzata con Giacomo Martini, studioso di cinema e collaboratore del Festival, sotto l’egida della Cineteca di Bologna, la partecipazione del regista greco al festival viareggino ha sollecitato fra l’altro grande attenzione della stampa e della tv; in quella occasione, Angelopoulos aveva chiesto di fare visita al suo amico Tonino Guerra, altro grande maestro ospite di Viareggio EuropaCinema 2011, che era infermo ed era stato costretto a rilasciare un messaggio di saluto registrato in video per il pubblico del Festival.
Anghelopoulos ha rivelato qui a Viareggio molti particolari del suo ultimo film, incentrato sulla crisi economica in Grecia, e si è presentato sul palco del cinema Eden accanto a Toni Servillo, protagonista – appunto – di L’altro mare.
Ed è singolare che proprio vicino al set di questo film, al porto del Pireo, la leggenda del cinema contemporaneo abbia trovato la morte.

(Visitato 15 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 26-01-2012 9:41