CAMAIORE. L’affidamento della gestione dei mercatini in passeggiata a Lido continua a far discutere. A vincere il bando di gara per la gestione infatti è stato il Consorzio di Promozione Turistica. Che però non risulta l’unica società che in effetti porta stand e banchetti sul lungomare. Un fatto che ha portato il Consorzio a lamentarsi, e l’assessore al commercio Claudia Larini a dichiarare: “è una scelta poco democratica”.

Oggi interviene Sandro Frugoni, consigliere Fli. “Non a caso – dice – noi abbiamo sempre osteggiato il regolamento comunale sui mercatini, ritenendolo poco chiaro. E grave però che un assessore dichiari che il Comune prenda decisioni antidemocratiche. Una domanda: ma l’assessore Larini, quando la giunta approvava quei documenti, dove era? E’ proprio vero che il centrodestra camaiorese è allo sbando totale”.

Critico anche il candidato sindaco di Fli, Riccardo Micheli. “E’ evidente che avevo ragione – dice Micheli, che proprio sulla questione mercatini rassegnò le sue dimissioni dalla giunta Bertola – quando sostenevo che quella gestione è un vero e proprio business, altrimenti non si spiegano queste continue polemiche. La gestione dei mercatini era ed è quanto meno superficiale. E sono pienamente d’accordo col Consorzio: loro hanno vinto il bando e solo loro hanno diritto di garantire il servizio per conto del Comune”.

Diversa la spiegazione che fornisce l’Udc, con il consigliere Riccardo Bonuccelli, presidente della commissione consiliare che ha redatto il regolamento. “Il senso del regolamento e del bando – spiega – era quello che l’amministrazione avesse assicurato, in determinati periodi dell’anno e sia a Lido che in centro a Camaiore, lo svolgimento di questi mercatini. Ma non sta scritto da nessuna parte che chi vince il bando ha il monopolio della passeggiata. In tal senso mi meravigliano le parole dell’assessore Larini quando parla di scelta poco democratica. Si può forse lasciare il monopolio del viale a mare ad un unico ente? Occorre inoltre fare due precisazioni. Prima di tutto è bene ricordare che chi organizza mercatini in passeggiata non lo fa come e dove gli pare, come afferma il Consorzio. Ma rispetta una serie di precetti e regole che vengono date dagli uffici comunali. In secondo luogo Versilia Eventi non è l’unica che organizza eventi di questo tipo: c’è anche la parrocchia”.

(Visitato 14 volte, 1 visite oggi)

DEL DOTTO: “SALVIAMO LA SCUOLA DEL PADULETTO”

BURATTI SMENTISCE LE IPOTESI DI INTESA CON MONTEFORTE: “IN REALTÁ PUNTAVO A TUCCI”