VIAREGGIO. I consiglieri comunali del Pd Chiara Romanini e Leonardo Betti commentano le nuove mosse del sindaco Luca Lunardini in merito al piano della sosta. “La campagna elettorale, almeno quella di Lunardini, è iniziata ed a farne le prime spese saranno i cittadini che, comprando l’abbonamento Mover, avevano la possibilità di parcheggiare in Passeggiata. Infatti, dopo 3 anni di richieste da parte dei commercianti su agevolazioni e facilitazioni per il commercio, è arrivato da Via Regia (sede Mover) e dal “palazzaccio” l’ordine di impedire ai regolari abbonati di parcheggiare sul lungomare. Questo a prescindere dal fatto che vi sono soggetti che ivi vivono e lavorano e pagano regolarmente un abbonamento per garantirsi un posto auto in prossimità del luogo d’interesse. Senza tener conto che la zona B è anche molto stretta e, con molta probabilità, costringerà tanti a “sforare” nella zona C, con le conseguenze, economiche, del caso. Il provvedimento, oltre a danneggiare i suddetti, arriva poi in notevole ritardo rispetto alle varie richieste che da piazza Cavour e dal lungomare sono arrivate negli anni. Anziché un’analisi delle necessità commerciali ecco una decisione, senza capo né coda, che costringe abbonati e residenti a pagare i “gratta e sosta” anziché poter beneficiare dei propri abbonamenti ma, sopratutto, si usano interventi a macchia di leopardo che non possono fungere da ristabilizzatori della difficile crisi economica. Strategia elettorale? Ricerca di consensi anticipata? Caso strano, a un anno dalle elezioni, arrivano decisioncine di settore senza una pianta organica che riguardi la città nel suo complesso? Sarà un caso come quello della nomina di un addetto stampa dopo che il Comune ne è stato privo sino ad oggi?”.

(Visitato 27 volte, 1 visite oggi)

DA VIAREGGIO IN TURCHIA. LA “TRANSEUROPA EXPRESS” CERCA DI BATTERE IL RECORD

LE STAR DEL CALCIO IN UNA PARTITA PER L’ASSOCIAZIONE “IL MONDO CHE VORREI”