PIETRASANTA. Il marmo come specchio di vita, di luci e di storie. Roberto Mari, nato a Gorizia, ma versiliese di adozione, presenta nella sala delle Grasce del Chiostro di Sant’Agostino, da domani 11 febbraio (inaugurazione alle ore 16), “Marmo, nuove percezioni”: un racconto per immagini, ricco di vivaci suggestioni cromatiche. La mostra è un’iniziativa dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Pietrasanta in collaborazione con il Comitato Archivio Artistico Documentario Gierut e con il patrocinio di FIAF. Il marmo come geografia del pensiero, come diario di vita, come natura palpitante che scrive e descrive il magico viaggio dell’esistenza. Roberto Mari si concentra con il suo obiettivo su una materia così carica di storia. I suoi scatti ne rivelano magnifici paesaggi, tra colori e antiche venature. Mari ama le Apuane e ne conosce tutte le cave: i suoi marmi si accendono di luce e di colore sino a scoprire inedite visioni pittoriche. La mostra sarà presentata ufficialmente sabato 18 febbraio, alle ore 17, e resterà visitabile sino all’11 marzo nell’orario 16/19 (sabato e domenica resterà aperta anche dalle ore 10 alle ore 13), ad ingresso libero.

 

(Visitato 19 volte, 1 visite oggi)
TAG:
marmo pietrasanta roberto mari sant'agostino

ultimo aggiornamento: 10-02-2012


IL FESTIVAL PUCCINI FA IL BIS IN NICARAGUA

DEMETRIO BRANDI A PISTOIA PER “RACCONTI NELLA RETE”