MASSAROSA. Emanuela Modena lascia. Dopo quattro anni passati all’interno della Segreteria del Consorzio di Montramito, Modena si è dimessa. A breve infatti intraprenderà una nuova carriera professionale. Al suo posto, come nuova segretaria, ci sarà la dottoressa Laura Mannini.

 “In questo momento delicato – scrive nella sue lettera di dimissioni, che saranno valide dal prossimo primo marzo – e denso di sentimenti, desidero rivolgere a tutti i soci del Consorzio il più vivo ringraziamento per la collaborazione preziosa, appassionata ed efficace che mi ha sempre dato in questi anni di lavoro come segretario del Consorzio. Nei quattro anni in cui ho diretto la segreteria, anni che sono trascorsi così velocemente per l’armonia e la stima che hanno sempre caratterizzato i nostri rapporti e la nostra attività, ho potuto portare avanti diversi progetti e dare vita a nuovi servizi, sempre con la volontà di migliorarli giorno per giorno. Nel mio lavoro quotidiano – aggiunge Emanuela Modena nella sua lettera di dimissioni – ho sempre cercato ciò che unisce, convinta che “l’unione fa la forza” e con caparbietà ho sempre chiesto e ottenuto la massima collaborazione da tutti. Questo spirito di collaborazione ha fatto sì che i rapporti con i soci fossero sempre improntati alla massima lealtà, operosità e fiducia. Spero di aver saputo contraccambiare il tanto che ho ricevuto con un servizio serio, onesto, e di dedizione ad una realtà alla quale mi sento e mi sentirò sempre legata. Resterò comunque presente all’interno del Consorzio e sarò sempre pronta a condividere idee e progetti”.

 Nella sua lettera Modena ringrazia in particolare gli ultimi due presidenti, Vittorio Giusti e Alessandro Pardini. “Siete persone e imprenditori eccezionali – scrive – e se ho saputo portare avanti tutte le iniziative intraprese in questi anni lo devo esclusivamente a voi, che avete creduto in me fin dall’inizio”.

(Visitato 160 volte, 1 visite oggi)
TAG:
consorzio emanuela modena montramito

ultimo aggiornamento: 27-02-2012


IL “CARACOL” ALZA LA VOCE SUL DEGRADO DEL CAMPETTO DI VIA DEL PASTORE

EX PIROSCAFO, ACCUSE DI ABUSI EDILIZI.