CAMAIORE. Il boss mafioso latitante Matteo Messina Denaro? «È un nostro diocesano, se lui potesse ascoltarmi, se avesse voglia di sentire una parola che non porta guadagni su questa terra ma capitalizza per l’eternità gli direi: “Vale la pena vivere una vita da fuggiasco, piena di sangue, illegalità, prepotenze, violenze, preoccupato solo di sottrarti continuamente alla caccia delle forze dell’ordine? Con quale faccia ti presenti un giorno al cospetto di Dio, al cui giudizio nessuno può sfuggire?”». Così scrive monsignor Domenico Mogavero, Vescovo di Mazara del Vallo, nel suo libro “La Chiesa che non tace” che sarà presentato venerdì 23 marzo alle ore 11 nella sala conferenze della scuola “Franco Manetti”, in via De Nicola, 45 a Lido di Camaiore (provincia di Lucca). Il libro è stato scritto insieme a Giacomo Galeazzi per le edizioni Bur-Rizzoli. Mogavero è componente della commissioni per le migrazioni della Cei ed è Vescovo della Diocesi di Mazara del Vallo, la città (con la sua casba, il quartiere arabo antico) dove vive la comunità siciliana più numerosa di musulmani. Nel suo libro racconta l’esperienza di frontiera a Mazara del Vallo, città che s’affaccia sul mar Mediterraneo, quel Canale di Sicilia che da lavoro ai mazaresi ma che, purtroppo, è stato anche un tragico luogo di morte per molti immigrati. Nel libro si parla anche di Silvio Berlusconi, il futuro dell’Italia e le sfide di oggi.

(Visitato 36 volte, 1 visite oggi)

MAURO SANTINI IN DIFESA DEI DIPENDENTI COMUNALI: “DEL DOTTO E IL SUO STAFF HANNO SBAGLIATO”

MAURO BIANI CONTASTORIE. SATIRA, SCULTURE E RACCONTI PER RESTARE UMANI