VIAREGGIO. Giornata dura quella giocata domenica sui campi della Promozione. Chi più degli altri ingoia l’amaro boccone è il Seravezza, frenato dopo un campionato incredibile in particolare dalle decisioni arbitrali che già da due settimane sembrano vessare la squadra allenata da Maurizio Bertocchi. È proprio lo stesso allenatore che dopo il secondo pareggio consecutivo, e dopo l’ennesima rete annullata ingiustamente, un po’ desolato ha dichiarato: «Anche stavolta le decisioni arbitrali sono state allucinanti: non solo la nostra rete annullata, ma anche certi falli da rosso degli avversari sono stati a malapena puniti con un’ammonizione. Ai miei ragazzi non posso dire niente: hanno giocato bene e si sono fatti valere. Adesso sentiamo un po’ più di tensione, non possiamo più gestire la situazione come volevamo: domenica contro il Castelnuovo sarà il big match che vale una stagione intera».

Sconfitta dal sapore terribilmente amaro anche per il Querceta, per il quale evidentemente quest’anno la Larcianese è un vero incubo ricorrente: prima gli ha strappato il sogno della finale di Coppa, infine dopo domenica anche quello di accedere ai play-off. Il match che doveva segnare la rivincita dei bianconeri è infatti terminato 0-1 per gli avversari, ancora una volta usciti vittoriosi dal “Buon Riposo”. Per i giocatori del Querceta è stato un vero colpo basso dover rinunciare all’ultima via per la promozione in Eccellenza, e all’ormai ex allenatore Massimo Mosti non resta che la rassegnazione: «Abbiamo pagato caro gli errori che abbiamo fatto, primo dei quali l’espulsione di Salvadori. Qualcosa quest’anno ci ha girato storto, non siamo riusciti a fare il nostro gioco nell’ultimo periodo e purtroppo dobbiamo abbandonare il sogno play-off: anzi, sarà meglio stare attenti a mantenerci così in classifica senza farci recuperare ulteriormente».

Forte dei Marmi sempre più giù dopo il 4-2 contro il S.Marco, ed ormai la speranza ha davvero una luce fievole: «Peccato – ha comentato il tecnico nerazzurro Francesco Ciardiello – eravamo riusciti ad ottenere il pareggio sul 2-2 senza poi sfruttare alcune occasioni d’oro che ci avrebbero permesso di fare il risultato. I conti li voglio comunque fare a fine stagione: ora giochiamoci le ultime giornate».

Sorride invece, pur mesto, il Capezzano di Maurizio Adami: per lui un pareggio, ma dopo una buona prestazione dei biancorossi. «La dea bendata – ha dichiarato Adami – sembra proprio non volerci guardare quest’anno: un vero peccato».

(Visitato 21 volte, 1 visite oggi)

QUERCETA, ESONERATO IL TECNICO MOSTI: DALLA BONA IL SOSTITUTO

CGC, BASSANO ENNESIMA TAPPA PER NON FAR SCAPPARE VIA IL LODI