CAMAIORE. Recentemente la giunta del Parco delle Alpi Apuane ha approvato la nuova perimetrazione, che va incontro alle esigenze avanzate dalle associazioni venatorie del Comune di Camaiore.

Un risultato importante, ottenuto anche grazie all’intervento del Sindaco Giampaolo Bertola: In pratica – spiega il Primo Cittadino – la nuova perimetrazione prevede l’esclusione dall’area Parco della zona di Campo all’Orzo e Foce Crocione, che rimangono aperte all’attività venatoria. Sono state invece ricomprese nell’area Parco le zone di Monte Vallimona e Monte Rondinaio, che sono interdette alla caccia. Avendo seguito dall’inizio l’intero iter, recependo le richieste delle associazioni di categorie, sono particolarmente soddisfatto di questi risultati”.

“A questo punto, mi auguro che si possa procedere anche alla revisione dei confini dell’area del distretto n. 3 per la caccia al cinghiale, rispetto al quale il nostro Comune risulta essere penalizzato se confrontato con Pescaglia e Massarosa, relativamente al rapporto cacciatore – territorio.

“Si tratta di richieste ponderate, in base alle necessità e alle esigenze del nostro territorio, in modo da garantire l’equilibrio venatorio e ambientale.”

(Visitato 61 volte, 1 visite oggi)
TAG:
bertola caccia camaiore confini massarosa parco apuane venatorie

ultimo aggiornamento: 29-03-2012


INCARICHI A CAMAIORE. BERTOLA: “NESSUN SALDO DI FINE STAGIONE”

INCENDIO DOMATO, 30 ETTARI DI BOSCO DISTRUTTI