SERAVEZZA. Ad accoglierlo una piccola manifestazione, organizzata da Rifondazione Comunista, e un volantinaggio contro la modifica dell’articolo 18. Protagonista ieri sera (6 aprile) a Seravezza Pietro Ichino, senatore del Pd, giuslavorista, e uno dei principali esperti del lavoro e del mondo del lavoro

L’incontro alle Scuderie Medicee è stata l’occasione per presentare anche il suo ultimo libro, “Inchiesta sul lavoro”. Un incontro organizzato dalla Cna a cui ha preso parte anche il sindaco di Seravezza, Ettore Neri, il presidente di Cna Lucca Ugo Da Prato e, tra il pubblico, la senatrice Pd Manuela Granaiola. A moderare l’incontro dal titolo “la riforma del lavoro”, la vice-caposervizio del Tirreno di Viareggio, Valentina Landucci.

Due ore di dati e teorie. Troppo distante, è emerso dal confronto, la distanza tra le politiche del lavoro in Italia e quelle degli altri paesi europei e nordamericani. Un quadro triste quello che è stato presentato, con l’incapacità, ad esempio, dell’Italia di attrarre capitali e investimenti stranieri. Ma un tunnel in cui si intravede una via di uscita: “Siamo arrivati sull’orlo del baratro e siamo andati anche oltre – ha detto Ichino – ma abbiamo mantenuto i nervi saldi. Con molto ritardo, ma l’Italia ce la può ancora fare”.

All’incontro erano stati invitati anche i manifestanti. “E’ questo il luogo adatto al dibattito e al confronto”, ha osservato Ichino. Ad invitarli ad entrare lo stesso sindaco di Seravezza, Ettore Neri. Loro però hanno preferito restare fuori. Tra i manifestanti alcuni volti noti, come i rappresentanti della federazione della sinistra Mario Navari e Emiliano Favilla.

(Visitato 18 volte, 1 visite oggi)

VIVICITTÀ, DOMENICA LA MARATONA A VIAREGGIO

FALCHI E FALCONIERI ALLA MOSTRA AGROZOOTECNICA