dal nostro inviato

MONZA. Sofferenza a denti stretti e – quando il Monza si è fatto veramente pericoloso – anche ad occhi chiusi, per scongiurare il peggio.

Ma la paura sparisce per lasciar spazio ad una irrefrenabile felicità, quando Denis D’Onofrio spinge in rete un cross rasoterra di Cristiani, regalando al Viareggio un successo per 1-0 al “Brianteo” che equivale ad una grossa fetta di salvezza.

Le zebre devono ringraziare anche e soprattutto il loro portiere, Massimo Gazzoli, che in almeno tre occasioni si rende protagonista di interventi ai limiti del miracoloso.

Un Viareggio vittorioso, ma anche fortunato, perché la sforbiciata di Fiuzzi – che ha incontrato la deviazione di Fiale – è andata a toccare la traversa, anziché spegnersi in rete. Uno dei momenti di massima trepidazione per gli oltre sessanta tifosi bianconeri presenti.

Il primo tempo – per quanto caratterizzato da un sostanziale equilibrio – vede il Monza creare le occasioni più interessanti, come il bolide di Lewandowski al 17′ che si spegne sul fondo, e le due conclusioni nel finale di frazione – quella di Iacopino centrale al 44′ e quella volante di Anghileri al 45′.

Il primo sussulto la ripresa lo regala al 10′, proprio con l’acrobazia di Fiuzzi già raccontata sopra. Il Viareggio abbassa il proprio baricentro, dimostrando di essere troppo contratto. La pressione del Monza aumenta, con Torregrossa che alla mezz’ora impegna Gazzoli con un diagonale insidioso, mentre sull’angolo seguente la frustata aerea di Boscaro trova ancora l’opposizione del portiere bianconero.

Cuoghi allora, decide di mettere dentro Licata e D’Onofrio al posto di Martella e Cesarini. Sarà questa la mossa decisiva: è il 37′ quando Pizza, in offside, si disinteressa del pallone, lasciando spazio per l’inserimento di Cristiani che, nonostante una trattenuta, riesce a mettere in mezzo per D’Onofrio, che di sinistro insacca per l’1-0.

Il forcing del Monza mette alle corde le zebre, con Gazzoli che si oppone ad una punizione di Iacopino (39′), un colpo di testa di Fiuzzi (40′) e ad un altro di Ravasi (46′).

Il Viareggio adesso può preparare la sfida di ritorno ai “Pini”, consapevole che la salvezza arriverà in caso di vittoria, pareggio o sconfitta con un solo gol di scarto. Non sarà tutto, ma è decisamente tanto.

MONZA-VIAREGGIO 0-1

MONZA (4-4-2): Castelli; Zenoni, Zullo (19′ st Boscaro), Fiuzzi, Cattaneo; Anghileri (38′ st Ravasi), Lewandowski, Valagussa, Campinoti (15′ st Torregrossa); Iacopino, Colacone. All. Monguzzi.

VIAREGGIO (3-5-2): Gazzoli; Fiale, Conson, Carnesalini; Pellegrini, Pizza, Berardocco, Cristiani (45′ st Maltese), Martella (31′ st Licata); Zaza, Cesarini (31′ st D’Onofrio). All. Cuoghi.

Arbitro: Fabbri di Ravenna.

Rete: 37′ st D’Onofrio.

Note: 300 spettatori circa. Ammoniti Zenoni, Cattaneo, Fiuzzi, Anghileri (Monza), Martella, Fiale, Pizza, Zaza (Viareggio). Angoli 9-5. Recuperi 0′ pt, 5′ st.

+ leggi le pagelle di Monza-Viareggio 0-1

(Visitato 28 volte, 1 visite oggi)
TAG:
brianteo calcio cuoghi lega pro monza play-out prima divisione viareggio

ultimo aggiornamento: 20-05-2012


HOCKEY, L’ANALISI DELLA SCONFITTA DEL CGC IN GARA UNO

MONZA-VIAREGGIO, LE PAGELLE DEI BIANCONERI