VIAREGGIO. “Giovedì sera (ieri 24 maggio, ndr) ho partecipato alla riunione con il comitato Salviamo Viareggio, che rappresenta il movimento di cittadini di Bicchio-Cotone e Varignano in sinergia con altri comitati versiliesi, mentre questa mattina ho partecipato al convegno regionale della Funzione Pubblica CGIL che si è tenuto a Firenze con la partecipazione delle segretaria nazionale Rossana Dettori: in entrambi i casi ho illustrato la drammatica situazione in cui versano i lavoratori di Pioppogatto.” Lo rende noto Amando Mancini dell’Rsa di Sea Ambiente.

“Sia il Comitato sia la presidenza del convegno hanno espresso piena solidarietà ai 39 lavoratori di Pioppogatto in cassa integrazione straordinaria. Come Rsa di Sea Ambiente e Pioppogatto stiamo cercando di costruire un’azione comune tra lavoratori e cittadini per cercare di costruire una situazione che risolva al più presto l’emergenza e l’occupazione.

“Veolia se n’è andata lasciando la Versilia e i lavoratori in emergenza ambientale e occupazionale e, attualmente, attraverso la società che cura la situazione fallimentare della ditta francese, non vi è alcuna intenzione di dare le chiavi di Pioppogatto al Cav.

“Riteniamo che la questione non sia solo legale e istituzionale: la specificità dell’emergernza la caratterizza anche come realtà sociale e ambientale, con molti più soggetti protagonisti su cui non si scaricano solo i costi economici ma anche ambientali e occupazionali.

“È ovvio che Prefetto e Procura della Repubblica sono coscienti dei rischi ambientali e sociali”, conclude Mancini. “Ci auguriamo che all’incontro del 6 giugno vi sia una svolta positiva.”

(Visitato 26 volte, 1 visite oggi)
TAG:
amando mancini pioppogatto rsa sea ambiente veolia

ultimo aggiornamento: 25-05-2012


ALLE SCUOLE MEDIE “VIANI” IL RICORDO DELLA STRAGE DI SANT’ANNA

IL COMITATO CIVICO RIBATTE AL SINDACO SILICANI: “FANTOMATICO A CHI?”