FORTE DEI MARMI. “La realizzazione della piscina è consentita  dall’articolo 18 dell’N.T.A. (Norme Tecniche di Attuazione), peraltro approvato dalla giunta Bertola, che  ha stabilito l’ammissibilità di opere pertinenziali, quali la piscina in lotti superiori a 1.100 metri quadrati di superficie”. Il vice sindaco e assessore all’urbanistica Michele Molino risponde alla polemica sollevata dal consigliere Fabio Giannotti sui lavori in corso per la realizzazione di una piscina in uno dei terreni, venduti dal comune ad un privato con la destinazione a verde. “La nostra concezione  di area verde – prosegue Molino-  è quella legittima, impostaci dalle regole vigenti in materia e non una libera interpretazione, come tenta di insinuare Giannotti. Per quanto riguarda il cantiere in oggetto – conclude il vice sindaco-  è una questione che riguarda il privato con l’ufficio edilizia. Fra l’altro, c’è già stato un controllo della polizia municipale, è stato fatto un rilievo, già trasmesso all’ufficio edilizia, che farà il suo corso”.

(Visitato 16 volte, 1 visite oggi)
TAG:
fabio giannotti Forte dei Marmi giunta bertola michele molino piscina

ultimo aggiornamento: 04-06-2012


INTERRUZIONE DEL SERVIZIO IDRICO

330 OSSERVAZIONI PER LA VARIANTE AL REGOLAMENTO URBANISTICO