CRITICHE E PROTESTE, BUFERA SULLA POLIZIA MUNICIPALE - Comune Massarosa, COMUNI, Cronaca, La voce degli Enti Versiliatoday.it

CRITICHE E PROTESTE, BUFERA SULLA POLIZIA MUNICIPALE

(foto Pomella)
(foto Pomella)

MASSAROSA. Protesta a Massarosa per l’atteggiamento “poco tollerante” della polizia municipale. A dirlo sono alcuni commercianti e molti residenti, esasperati dalle continue multe.

Non è solo l’autovelox a far discutere. Quello, si sa ormai, è quasi sempre fisso sulla Sarzanese. E basta superare un po’ quel limite di 50 chilometri l’ora per vedersi recapitare a casa, puntale, la multa. Però, chi passa tutti i giorni su quella strada, sa anche i posti dove la pattugli si apposta: sono sempre gli stessi due o tre punti fissi.

Sono altri però gli aspetti che stanno esasperando i massarosesi. Alcune proteste arrivano dai commercianti di via Roma. “I vigili, soprattutto quelli più giovani – dice uno di loro – si comportano in modo scorretto. Restano nascosti agli angoli della strada. Poi, quando il cliente lascia l’auto, escono, fanno la multa e spariscono di nuovo. Già il commercio è in crisi – aggiunge – se poi loro si mettono anche a farci scappare quei pochi clienti rimasti…”.

A far perdere le staffe a tanti altri è anche un altro fatto. Gli agenti della municipale infatti, nelle ultime settimane, stanno perlustrando i parcheggi pubblici del territorio e vanno a multare quelle auto, ferme e parcheggiate, con tagliando assicurativo scaduto. “Io ho lasciato la macchina ferma – dice un cittadino colpito dalla multa – perché non avevo i soldi per rinnovare l’assicurazione. Ho detto: la lascio sotto casa, appena ho i soldi pago e la riprendo. Macchè, ho trovato la multa. Bella forza prendersela con le auto ferme e con chi non ha i soldi neanche per farla girare. Troppo facile così…”.

 Tante le proteste e le segnalazioni arrivate in redazione. Molte di più però quelle arrivate direttamente in Comune. La comandante della municipale di Massarosa, Francesca Papasogli, prende comunque le difese dei “suoi” agenti. “Nessuna volontà vessatoria da parte dei miei agenti – dice – e nessuna volontà di fare cassa. Tutti gli agenti si comportano in modo serio e professionale. Le multe, rispetto allo scorso anno, sono addirittura calate: sono i numeri a confermarlo. Per quanto riguarda le multe alle auto ferme, abbiamo avuto precise indicazioni delle troppe auto sprovviste di assicurazione che circolano sulle strada. A questo fenomeno dobbiamo mettere un argine”.

(Visitato 260 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 06-06-2012 18:15