(foto Pomella)
(foto Pomella)

CAMAIORE. Un bed&breakfast per i pellegrini. È l’idea di don Domiano Pacini, per la zona della Badia, trasformata già in un progetto esecutivo.

Ad annunciarlo lo stesso priore di Camaiore. “Abbiamo pronto il progetto – ha detto don Damiano – ora dobbiamo solo valutare se riusciamo, e come riusciamo, ad affrontare i costi necessari”.

L’idea andrebbe a colmare un vuoto degli ultimi anni (decenni?): la mancanza di attenzione per il cosiddetto “turismo religioso”. Sono circa 2-300 i pellegrini che ogni anno transitano da Camaiore, lungo la via Francigena, per pellegrinaggi religiosi. Un piccolo punto ristoro, con stanze accoglienti, una bella doccia, e un pasto caldo, non farebbe per niente male, lungo il tragitto (basterebbe vedere cosa fanno in Spagna, per agevolare e accogliere i pellegrini, e come rispondono i turisti).

L’idea piace anche al nuovo sindaco Alessandro Del Dotto. “Proprio sulla Francigena – ha aggiunto – abbiamo pronto un finanziamento da 350 mila euro dalla Provincia per restaurare l’antica strada lungo fiume e installare adeguata cartellonistica”.

(Visitato 316 volte, 1 visite oggi)

VERTENZA COOPERATIVA “CREA”, A RISCHIO 200 LAVORATORI E I SERVIZI AI DISABILI

È MORTA LA MAMMA DI MARCO COLUMBRO, SABATO I FUNERALI