Hockey, cgc viareggio contro forte dei marmi. le polemiche di palagi

POLETTI (CGC) CONTRO TOSI (FORTE DEI MARMI): “PER FAR CRESCERE L’HOCKEY CI VOGLIONO PRESIDENTI PREPARATI E INTELLIGENTI COME PALAGI”

(foto Andrea Zani)
(foto Andrea Zani)

FORTE DEI MARMI. “Egregio signor Tosi mi ero prefisso di non scrivere più di hockey, ma tutto ha un limite. Capisco la sua difficoltà di fronte all’intelligenza e alle capacità del presidente Palagi, come capisco che cercare di far polemica con una società pulita come il Centro Giovani Calciatori le faccia pubblicità”.

Lo scrive Claudio Poletti, dirigente del Cgc, in risposta al presidente dell’Alimac Forte dei Marmi Tosi.

“Lei ben sapeva dall’inizio del campionato – scrive ancora Poletti – che per disputare i play off gli impianti sportivi necessitavano di 1.200 posti di capienza minima. Questo lei l’ha scoperto, dopo la vittoria di Giovinazzo, telefonando al nostro vicepresidente, Massimo Barozzi, che mettendola in contatto con Palagi, è riuscito a risolverle il problema dell’impianto”.

“Dopo due giorni di suo silenzio – prosegue Poletti – lei ed il sindaco di Forte dei Marmi, Umberto Buratti, avete molteplicato come i pani e i pesci la capienza dell’impianto di  Forte, con il divieto per i tifosi viareggini. So bene che lei durante la notte ha incubi, sognando Palagi, ma le devo ricordare che sono gli organi preposti a vietare le trasferte”.

“Perché questo “giochino”, l’hockey, possa continuare a crescere e vivere necessitano dirigenti liberi e preparati come Palagi. Le vorrei inoltre ricordare che tra i 25 suoi concittadini che sono andati sabato scorso a Valdagno vi erano sei ragazzini di 10-12 anni. Un consiglio ai loro genitori- portarli al mare e non far  loro fare 700 chilometri per tifare contro il Centro. È molto più salutare e distensivo, così da grandi non avranno nessun problema”.

(Visitato 45 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 20-06-2012 20:01