VIAREGGIO. Piazza Dante non è sicura. Lo ripetono, da mesi, i residenti della zona che si trova a ridosso della stazione ferroviaria di Viareggio. Di recente i residenti raccontano di episodi di micro-criminalità, furterelli, tentativi di raggiri nei confronti degli anziani che escono per fare la spesa.

 Una situazione che per i residenti è diventata intollerabile. Anche per questo la polizia di Viareggio ha intensificato i controlli anche in quella zona. controlli che hanno dato i primi frutti.

Nel corso dei servizi di controlli sono stati infatti denunciati due cittadini extracomunitari. Il è un marocchino di 29 anni, in Italia senza fissa dimora, fermato e sottoposto a controllo nella pineta di ponente: è stato denunciato per il reato di stato di clandestinità sul territorio nazionale e in quanto contravventore all’ordine di espulsione emesso dal Questore ed è stato avviato il procedimento per la sua espulsione. Il secondo ucraino del ’88, residente a Viareggio, è stato controllato proprio in Piazza Dante, e denunciato per guida senza patente.

Inoltre, durante i controlli presso la pineta di ponente, due giovani viareggini di 20 anni e di 19 anni sono stati segnalati per possesso di sostanza stupefacente in modica quantità, per uso personale.

  Infine, il personale della Squadra Anticrimine, ha indagato in stato di libertà un livornese di 51 anni, residente a Viareggio, ristretto in regime di detenzione domiciliare, per evasione dal luogo degli arresti domiciliari.
(Visitato 16 volte, 1 visite oggi)

AIUTI ECONOMICI ALLE AZIENDE CHE ASSUMONO

INCENDIO A SERAVEZZA, DISTRUTTO UN NEGOZIO DI ABBIGLIAMENTO