VIAREGGIO. “Restituire il massimo decoro alla Passeggiata – sottolinea il Sindaco di Viareggio Luca Lunardini – non è solo rifare aiuole, alberi e pavimentazione ma è anche affrontare e risolvere l’annosa questione delle cosiddette verande davanti ai locali certamente indispensabili ma esteticamente datate e oggi inadeguate per quello che vogliamo torni ad essere il salotto buono della città. Aver dato un’indicazione e una disposizione definitiva con una data di riferimento precisa – conclude Lunardini – è quanto ci eravamo prefissati”.

“L’occupazione di suolo pubblico della Passeggiata avrà l’impronta dello yachting style nei toni raffinati dell’avorio, panna, sabbia, grigio chiaro e grigio beige. Ai singoli esercenti viene messo a disposizione un ampio ventaglio di possibilità tra cui scegliere: a partire dalle tipologie di dehors per passare ai tavoli e alle sedute, senza tralasciare paraventi o balaustre, ombrelloni e gazebo.”

Sono queste le parole dell’assessore all’Urbanistica di Viareggio Roberto Bucciarelli che illustra la scheda approvata nella delibera n. 320 della Giunta Comunale del 23 luglio scorso.

“Abbiamo lavorato alla messa a punto di questo documento per parecchi mesi. Non esisteva tra gli atti dell’Amministrazione niente di simile – spiega Bucciarelli – e con un tale livello di accuratezza. La scheda è stata elaborata con la collaborazione preziosa della Soprintendenza e dei nostri Uffici Urbanistica ed Edilizia Privata.

Rispondiamo in questo modo alle sollecitazioni dei commercianti, dei turisti e dei concittadini tutti, peraltro da noi pienamente condivise, che chiedevano un rinnovo nell’immagine della Passeggiata”.

 La scheda chiarisce inoltre che le traverse a mare in corrispondenza delle strade principali indicate come “coni visivi”, ai sensi del Piano di Indirizzo Territoriale (PIT), così come i cosiddetti “passaggi ai bagni”, dovranno essere lasciate libere da ogni tipologia di occupazione.

La passeggiata viene divisa nella scheda in 3 zone: una Zona A compresa tra il molo e Piazza Mazzini; una Zona B che arriva fino al Principe di Piemonte e una Zona C di competenza del Demanio Portuale.

Per la Zona B era fissata al 30 settembre la data di scadenza per adottare le nuove strutture mobili; essendo in corso nella Zona A i lavori di rifacimento della Passeggiata, i termini per la Zona B sono stati prorogati a marzo 2013 al fine di omogeneizzare l’intervento su tutta la Passeggiata.

Gli atti saranno messi a disposizione della Viareggio Patrimonio, del Suap e della Polizia Municipale per il previsto iter istituzionale.

Allegato sedute

(Visitato 39 volte, 1 visite oggi)

SEA NON PAGA I PREMI DI PRODUZIONE AI DIPENDENTI. SINDACATI SUL PIEDE DI GUERRA

L’arte del bodypainting di Matteo Arfanotti arriva a Palazzo Paolina