(foto Pomella)
(foto Pomella)

CAMAIORE. Aumenta quasi tutto, ad eccezione dei servizi a domanda individuale.

Qualche famiglia, ma forse anche qualche impresa, rischia di rimanere in difficoltà, per l’addizionale Irpef da una parte, e per l’Imu dall’altra. Fino ad ora si pagava, indipendentemente dal reddito, lo 0.2% per quanto riguarda l’Irpef comunale. Ma da oggi cambia tutto.

La decisione è infatti già stata presa in giunta. L’aliquota Irpef più bassa, 0.2%, continuerà a pagarla solo chi guadagna meno di 15 mila euro l’anno lordi.

Poi si andrà per scaglioni: 0.45% per chi guadagna tra i 15 e i 28 mila euro l’anno, 0.6% per chi guadagna da 28 mila euro a 55 mila euro l’anno. Per redditi tra i 55 mila euro e i 75 mila euro l’anno, l’aliquota sarà dello 0,79%. Sarà dello 0.8% per i redditi superiori ai 75 mila euro.

La novità voluta dal Governo Monti si chiama Imu, l’imposta sulla casa. La scelta delle aliquota è stata però dell’amministrazione Del Dotto. Si pagherà il minimo, 0.4%, per la prima casa.

Alberghi, stabilimenti, assicurazioni, banche, grande distribuzione e uffici professionali pagheranno l’aliquota più alta prevista per legge: 1.06%. Appena più bassa per negozi e artigiani: 0.9%. Pagano il 1.06% anche le seconde case (eccetto quelle ad uso abitativo che pagano lo 0.9, e quelle a canone convenzionato che pagano il 0.46%).

Restano invece invariate tutte le tariffe dei servizi a domanda individuale: mense, suolo pubblico, scuolabus e anche i rifiuti.

(foto pomella)“Aumentare l’Irpef – commenta l’assessore al bilancio del Comune di Camaiore, Marcello Pierucci – era l’ultima delle cose che volevamo fare. Purtroppo i Comuni  sono stati trasformati nelle banche del Governo di Roma, e noi ne paghiamo le conseguenze. Se cambieranno le condizioni diminuire l’addizionale Irpef sarà la nostra priorità. Per un impiegato medio – aggiunge Pierucci – che guadagna 30 mila euro al mese l’aumento sarà di circa 5 euro al mese”.

(Visitato 86 volte, 1 visite oggi)

PIETRASANTA, NUOVA SEDE DEL COMANDO DEL CORPO FORESTALE DELLO STATO

IN FIAMME UN PULLMAN SULL’AUTOSTRADA