SERAVEZZA. Esaudiscono i sogni dei tycoon russi e degli sceicchi arabi, rendono unici grattacieli, ville superlusso, e mega yacht e contribuiscono a rendere il Made in Italy un brand che non ha eguali sui mercati mondiali. La crisi? L’affrontano con coraggio, innovazione ed alti contenuti tradizionali esportando quello che gli italiani sanno fare meglio di altri. Soffrono, come tutti oggi, ma non mollano.

Sono le straordinarie esperienze imprenditoriali delle 10 aziende versiliesi in esposizione fino al 2 settembre (ingresso gratuito. alla Cappella della Villa Medicea di Seravezza per l’originale ‘expo’ d’atmosfera “Le Mani: eccellenze in Versilia” organizzata e promossa da Cna in collaborazione con Fondazione Terre Medicee, Artex (Centro per l’Artigianato Artistico e Tradizionale della Toscana) e Aperitivo Mediceo ed il sostegno del Comune di Seravezza, Unione di Comuni della Versilia, Provincia di Lucca, Camera di Commercio di Lucca, Banca del Credito Cooperativo della Versilia, Lunigiana e Garfagnana.

In tutto 16 opere, firmate da importanti architetti e designer, che uniscono “l’utilizzo delle tecnologie senza però perdere il valore della tradizione”, come ha sottolineato Ugo Da Prato, presidente provinciale Cna durante il vernissage che si è tenuto martedì 31 luglio. Una mostra che lega il territorio, la storia centenaria, alle sue eccellenze e a tutte quelle manualità artigianali che la globalizzazione e l’omologazione stanno tentando di affossare.

“C’è bisogno di mantenere alta, eccellente, la qualità delle lavorazioni della pietra. Scommetto su questo progetto: sogno una Enolia del marmo qui, sul prato di Villa Medicea”, ha dichiarato il sindaco Ettore Neri. Alla presentazione sono intervenuti anche Claudio Guerrieri (presidente Camera di Commercio di Lucca), Alessandro Riccieri (direttore Artex) e Michele Silicani (sindaco di Stazzema).

Da vedere “la donna avvolta nel marmo” realizzata dall’architetto Marco Piva e lo specchio ad incasso a parete dotato di un sistema avanzato di retroilluminazione che lo trasforma in una cornice barocca ideato da Paolo Ulian, entrambi realizzati per la Apuomarg di Montignoso; una sinuosa vasca ovale in marmo bianco con intarsi rosso rubino disegnata dall’architetto Andrea Marcuccetti per la A.M.G. di Pietrasanta; il caminetto in marmo bianco intagliato realizzato dallo studio tecnico Barzicchi & C per l’ArtMarmo di Pietrasanta; il tavolo con 4 sedute da esterno in marmo arabescato corchia inserito nel giardino esternodella Barsi Marmi.

E ancora: la fascia incisa in Bianco Lasa realizzata da Josafat Cardini su concept dell’architetto Maurizio Baiardi destinata alla Moschea Shailh Zayed Bin Sultan Al Nayan di Abu Dhabi, una vasca da bagno futuristica in onice ambra con onice miele e onice bianco provvista di una illuminazione interna a Led dello studio Chiocchini&Partners per la MT&S di Carrara fino alle mani della Henraux, due grandi palmi aperti in acciaio Corten ribattezzati “Natività” e disegnati dall’architetto Tiziano Lera.

Ad accompagnare l’esposizione gli appuntamenti dell’Aperitivo Mediceo di Fabrizio Diolaiuti, il talk show a cui parteciperanno artigiani, imprenditori ed alcuni dei protagonisti più illustri della filiera del marmo.

(Visitato 54 volte, 1 visite oggi)

ALLA VERSILIANA DEI PICCOLI I BURATTINI DI “I TRE PORCELLINI”

“BUON COMPLEANNO ENRICO”, VIAREGGIO RICORDA CASANI