PIETRASANTA. Nel 2005 la precedenteaAmministrazione aveva approvato il Piano Peep che individuava una serie di aree per la realizzazione di alloggi in edilizia convenzionata, da attuare attraverso l’approvazione del Programma d’attuazione. La nuova amministrazione comunale ha provveduto all’approvazione del Programma relativo alle aree Peep, da realizzarsi mediante assegnazione diretta ai soggetti aventi i requisiti richiesti.

Nella seduta della Giunta di ieri venerdì 3 agosto è stato approvato il piano di inquadramento di comparto e le relative convenzioni urbanistiche che danno il via libera definitivo alla realizzazione di 60 alloggi di edilizia convenzionata.

Due aree sono state assegnate – via Bugneta (n°4) e via Bernini (n°6) – al Consorzio ‘Africa’ costituito dal Consorzio Etruria e Sagef Fe, proprietari delle aree.

Nello specifico l’area 4 di via Bugneta prevede la realizzazione di 36 alloggi convenzionati, oltre alla cessione al Comune di un’area destinata ad edilizia sovvenzionata per la quale sono stati richiesti i contributi al Lode lucchese per otto alloggi. L’area 6 di via Bernini prevede la realizzazione di 24 alloggi convenzionati.

Per entrambe le aree sono previsti interventi di urbanizzazione primaria e secondaria, con la realizzazione di quartieri dignitosi, con illuminazione parchi gioco, verde attrezzato, fognature bianche e nere. Il progetto prevede inoltre che con le more della convenzione siano completati tratti di urbanizzazione primaria a miglioramento dei
servizi all’intera frazione.

“Un atto importante in favore delle famiglie pietrasantine, che potranno così usufruire di prezzi calmierati e imposti da un apposito regolamento, certamente inferiori, a parità di superficie abitabile, con il prezzo di mercato” afferma Rossano Forassiepi, assessore all’edilizia e ai lavori pubblici.

Con questa operazione il Comune di Pietrasanta diventerà inoltre proprietario di un appezzamento di terreno, in via Bugneta, dove, grazie ai finanziamenti reperiti dall’assessorato al sociale saranno realizzati circa 12 alloggi di edilizia sovvenzionata popolare da dare in affitto alle famiglie in graduatoria.

(Visitato 94 volte, 1 visite oggi)

BINDOCCI (FILCAMS): “IL NO ALLE ASTE NON È SUFFICIENTE, OCCORRE UNA STRATEGIA”

CASA DELL’ACQUA, MASSAROSA INAUGURA LA TERZA