CAMAIORE. Diceva di essere rimasto bloccato in aeroporto a Londra, che gli avevano rubato soldi e documenti e aveva bisogno di un prestito per pagarsi il biglietto aereo di ritorno. Ma era tutta una truffa, perché un hacker si era inserito nel suo account di posta elettronica e aveva inviato un messaggio, poi risultato fasullo, a tutti i suoi contatti. Protagonista dello spiacevole episodio è stato Pier Luca Matteucci, presidente della Misericordia di Camaiore.

Ad avvertire Matteucci l’email con la richiesta di denaro è stata proprio Versiliatoday, tra i destinatari del messaggio incriminato. Immediata è partita la telefonata a Matteucci che, ovviamente, diceva di non sapere nulla di questa fantomatica richiesta di aiuto agli amici tramite prestito di soldi.

A quel punto, non gli è rimasto altro che presentare denuncia alla Polizia Postale ed avvisare tutti i suoi contatti scusandosi per l’accaduto.

(Visitato 34 volte, 1 visite oggi)

ARBORE E L’ORCHESTRA ITALIANA INCANTANO IL PUBBLICO DELLA VERSILIANA

RUBANO IN UN VIVAIO A SERAVEZZA: LA PROPRIETARIA INSEGUE I LADRI IN SCOOTER E LI FA ARRESTARE