Lido di Camaiore. Nega alcol a minorenne, picchiato

NEGA ALCOL A MINORENNI, LO PICCHIANO CON CALCI E PUGNI

Foto Andrea Zani

LIDO DI CAMAIORE. Come legge prevede lui nega una bevuta a dei giovani minorenni. Ma loro, per tutta risposta, gli si scagliano contro, a calci e pugni.

È successo al bar “Casomai Caffè”, come riporta stamani il quotidiano La Nazione. Il giovane barista, Alessandro Cortopassi, 22 anni, è finito all’ospedale.

La vicenda, secondo quanto riportato dalla Nazione, ha visto questo ragazzo sedersi al bar ed iniziare ad ordinare un numero consistente di bevande alcoliche, evidentemente per distribuirle tra tutti i suoi amici. Così il giovane ha spiegato che non intendeva vendere alcol ai minori. Il gruppetto ha iniziato ad alzare i toni e quando il barista li ha invitati ad andarsene è stato colpito. Il barista è scappato in strada, ma i ragazzi, presi da folle violenza, l’hanno seguito, gettato a terra e  colpito con calci al volto. Per fortuna poi la mamma del barista ha chiamato 118 e carabinieri, e il gruppetto si è dileguato.

Per il giovane due punti di sutura all’arcata sopracciliare guaribile in dieci giorni.

 

(Visitato 25 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 20-08-2012 10:18