(fotoMania)
(fotoMania)

VIAREGGIO. Non un manifesto in città, non una locandina. Non una conferenza stampa e neanche un comunicato. L’edizione numero 83 del Premio Letterario Viareggio-Repaci – presidente Simona Costa – avrà questa sera la sua serata finale. Ma mai, come quest’anno, la manifestazione è passata così in sordina. Un peccato per un premio letterario che – forse un tempo – era considerato un vanto per questa città. Ma che ormai, come tante cose a Viareggio, viene lasciato lì, in attesa di vederne la fine.

E così ci si deve accontentare delle poche informazioni che trapelano. Come se si trattasse di un party privato. Nessun invito, nessuna pubblicità, nessuna informazione.

La finale si terrà questa sera, al centro congressi Principe di Piemonte, condotta dal volto Rai Edoardo Camurri. Tra i finalisti, per la sezione “narrativa”, ci sono Antonia Arsiani (“Libro di Mush”), Nicola Gardini (“Le parole perdute di Amelia Lyod”) e Giovanni Grezo (“Malacrianza”). Per la sezione “poesia” sono in gara Sauro Albisani (“La valle delle visioni”), Antonella Anedda (“Salva con nome”), Nino De Vita (“Omini”). Per il “saggio” Piero Boragine (“Vita di Giorgio Labò”), Franco Lo Piparo (“I due carceri di Gramsci”), Anna Levi (“Storia della biblioteca dei miei ragazzi”).

Inutile cercare anche sul sito internet ufficiale del Premio qualche informazione utile. Le ultime notizie inserite risalgono a marzo. E pensare che la manifestazione si avvale anche di un suo ufficio stampa. Sul sito non si trova neanche la data della serata finale. Lo scorso anno ricorrete le polemiche per la volontà – espressa dall’allora presidente Bettarini – di portare il Premio Repaci fuori da Viareggio. Per fortuna è rimasto nella nostra città, ma se deve essere trattato in questo modo, che senso ha? Cosa porta alla città di Viareggio, in termini di visibilità, prestigio, indotto, se neanche i viareggini sanno nulla di questa manifestazione? E ancora: in che modo si giustifica il contributo che tutti gli anni il Comune versa al Premio? Lo scorso anno si fece di tutto per scongiurare che il premio lasciasse Viareggio. Siamo così sicuri che ne sia valsa la pena?

(Visitato 14 volte, 1 visite oggi)
TAG:
2012 costa finale letterario premio repaci viareggio

ultimo aggiornamento: 07-09-2012


INCIDENTE AUTO CONTRO SCOOTER, RICOVERATA UNA DONNA

QUANDO MINA E DE ANDRÉ NON RESISTEVANO AL FASCINO DELLA VERSILIA