Scuole a Forte dei Marmi

“LE NOSTRE SCUOLE SONO SICURE”. L’AMMINISTRAZIONE REPLICA A MONTEFORTE

 FORTE DEI MARMI. Dopo le polemiche scatenate dal rappresentante di “Progetto Forte”, Gabriele Monteforte, l’assessore alla pubblica istruzione Rachele Nardini dichiara la accuse di trascuratezza e perdita di eccellenza nelle scuole, del tutto infondate. L’assessore precisa che i lavori eseguiti nel plesso Carducci sono serviti a rimettere in sicurezza l’edificio dopo la verifica effettuata dagli esperti antisisma lo scorso maggio e la chiusura anticipata dell’edificio.

 Tra gli interventi effettuati, “c’era anche la rimozione parziale dell’intonaco, che è stata eseguita per assicurare maggior sicurezza all’inizio di questo nuovo anno scolastico. Nardini continua dicendo che, dopo i controlli effettuati dagli esperti, l’edificio è risultato stabile e pronto di nuovo ad accogliere gli alunni. La scelta di rinviare il ripristino degli intonaci rimossi, è stata decisa per dare la possibilità all’amministrazione di valutare se è il caso di investire denaro pubblico o se è possibile rivolgersi altrove, evitando così lo spreco di risorse collettive. L’assessore precisa che, comunque, i lavori eseguiti non hanno niente a che fare con la sicurezza, che è garantita”.

Inoltre, sono state posizionate la transenne di sicurezza d’accordo con i genitori degli alunni e le cooperative si stanno impegnando per la pulizia della scuola. Per quanto riguarda il calo d’iscrizioni, poi, “si tratta di una trentina di alunni dovuta ad un calo fisiologico –  precisa Nardini – troppo pochi per definire l’accaduto una “fuga”, come è stata chiamata da Monteforte”.

(Visitato 21 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 10-09-2012 19:00