PIETRASANTA. Le letture dantesche sono iniziate nel Trecento con Boccaccio e, poco dopo, con Benvenuto da Imola; da allora non si sono mai interrotte. La Divina Commedia ha avuto sempre una grande popolarità e sono innumerevoli commenti e letture del capolavoro dantesco già nei tempi antichi. L’interesse per il poema è proseguito sino ad oggi anche in forma di esposizioni pubbliche e popolari. Tutti ricordano le celebri interpretazioni di Carmelo Bene e di Vittorio Gassman, di Giorgio Albertazzi, o le importanti letture di Vittorio Sermonti, quelle più recenti di Roberto Benigni. Un fascino inesauribile. Il Circolo Culturale Fratelli Rosselli promuove dal 4 ottobre al 14 marzo “I giovedì di Dante”: 20 appuntamenti con la buona lettura ad alta voce della dell’Inferno in cinque diversi scenari a Pietrasanta (chiostro di S. Agostino e aula magna Don Lazzeri), Forte dei Marmi (Villa Bertelli), Seravezza (Scuderie Granducali) e Cardoso (palazzetto dello Sport).

“Il ciclo, a carattere divulgativo, è rivolto sia agli studenti delle scuole superiori – spiega Berto Corbellini Andreotti, tra i coordinatori del progetto – che potranno ottenere l’attestato di frequenza partecipando a 15 su 20 incontri, sia ad un pubblico più vasto proprio per il taglio esplicativo delle letture. Il testo del canto, protagonista di ogni appuntamento, sarà distribuito ai partecipanti per consentire di seguire più attentamente le letture”.

Oltre a Corbellini, l’iniziativa è curata dai docenti Pietro Conti e Rita Camaiora e si avvale della collaborazione dell’istituto Don Lazzeri-Stagi, dell’associazione culturale “Amici del Machiavelli” di Lucca, del Piccolo Teatro della Versilia, con il contributo della Banca Versilia, Lunigiana e Garfagnana ed il patrocinio dei quattro comuni della Versilia storica.

Le letture, ad ingresso libero, saranno affidate ad insegnanti ed attori.

Le letture proseguiranno nel 2013/2014 con il Purgatorio e nel 2014/2015 con il Paradiso.

(Visitato 61 volte, 1 visite oggi)

GRANDE AFFLUENZA NELLO STAND DEGLI PSICOLOGI DEL FESTIVAL DELLA SALUTE

IL POETA BILLY COLLINS SCRIVE A ROSSANA LUPI: “A CAMAIORE COME A CASA”