VIAREGGIO. Nella notte di mercoledì 17 alla stazione di Viareggio sono stati scassinati gli accettatori di monete dei servizi igienici automatizzati, per un danno economico pari a mille euro. Questo comporta la chiusura al pubblico dei due bagni per circa 10 giorni.

La Rete Ferroviaria Italiana ha sporto denuncia contro ignoti. “Questi atti di inciviltà – spiegano da Rfi – oltre al danno economico e di immagine all’azienda, procurano disservizi ai viaggiatori”.

 

(Visitato 22 volte, 1 visite oggi)

TRAGEDIA A VIAREGGIO. RITROVATI TRE CORPI LUNGO I BINARI

MORTI SUI BINARI, OLTRE TRE ORE PER L’IDENTIFICAZIONE DEI CORPI