CAMAIORE. Colombe e piccioni, che imbrattano le tombe e i loculi. A protestare per lo stato di incuria in cui versa il cimitero della Badia a Camaiore è una residente. Che scrive proprio alla vigili della celebrazione dei morti.

“Il problema – racconta – è che nelle colombaie del cimitero di Camaiore da diversi mesi hanno preso ‘residenza’ colombe e piccioni. Hanno fatto i nidi, e sporcano i loculi”.

La signora ha già sporto protesta, ma senza ottenere risposta. “Io e altre persone proprietari di alcuni loculi – spiega – abbiamo fatto reclamo ai custodi e alla Pluriservizi, ma non abbiamo risolto nulla. Anzi ci hanno trattato con sufficienza”.

Per questo ora si appella all’amministrazione tramite le pagine del nostro giornale. “La domanda che porgo è: chi paga i danni? La pluriservizi ha affisso cartelli in tutto il cimitero con su scritto che chi fa fuoriuscire l’acqua dai vasi è responsabile e deve pagare i danni alle lapidi sottostanti. In questo caso, chi paga?”

La soluzione i residenti che protestano è semplice: installare una rete metallica, per evitare che gli uccelli nidifichino tra tombe e loculi.

(Visitato 284 volte, 1 visite oggi)

CORDOGLIO PER LA MORTE DI UN EX VIGILE DEL FUOCO

GRANAIOLA (PD): “SUDDIVISIONE PER AREE VASTE, SCELTA LOGICA”