Foto profilo Facebook

VIAREGGIO. Qualcuno – nella fattispecie Vito Nicola Mastromarino, fratello di Antonio, mascheratista di gruppo retrocesso pochi mesi fa tra le maschere isolate – lo ha fatto notare quasi immediatamente, attraverso i social media: Michele Canova, pure lui costruttore impegnato tra le mascherate di gruppo, parteciperà alla prossima edizione del Carnevale con un progetto, quello delle candele di “Cera una volta”, già presentato nel 2009.

A far scoppiare definitivamente il caso è il portale Viareggino.it su segnalazione di un lettore che fa notare come i carristi Simone Politi e Priscilla Borri siano stati esclusi dal concorso per aver ideato una costruzione di prima categoria con molte analogie con quelle dell’anno prima. Qui, invece, la situazione è diversa: il progetto è esattamente lo stesso presentato tre anni fa.

“Sì, è vero, il bozzetto in questione fu presentato e accettato dalla Fondazione nel 2009”, spiega Canova su Viareggino.it. “Però, oltre a questo, ci fu l’opzione di fare un lavoro alternativo come gli addobbi dei terrazzi, e alla fine feci solo quello.

“Il bozzetto di quest’anno, a parte il nome, presenta molte differenze rispetto a quello del 2009, a cominciare dalle figure. Sinceramente non vedo il problema di riutilizzare una mia idea che è rimasta nel cassetto”.

Carnevale 2013 (17)Canova Michele - CERA... UNA VOLTA...

(Visitato 150 volte, 1 visite oggi)

MARE AGITATO E VENTO FORTE, PROLUNGATO LO STATO DI ALLERTA

TRENI BLOCCATI SULLA LINEA TIRRENICA, RITARDI DI ORE. DA VIAREGGIO PARTONO BUS SOSTITUTIVI