(foto Andrea Zani)
(foto Andrea Zani)

VIAREGGIO. “Quella di domani martedì 27 novembre a Roma non sarà una manifestazione, ma una presenza interessata a seguire da vicino il destino degli emendamenti che sostengono la necessità di una proroga di 30 anni delle concessioni demaniali, in attesa di una legge organica che tuteli la categoria e il turismo balneari.” Lo scrivono Emiliano Favilla e Fabrizio Maggiorelli, tra i principali sostenitori della battaglia dei gestori degli stabilimenti balneari contro la direttiva Bolkestein.

“Proprio perché non è una manifestazione e non ci sono problemi di ordine pubblico, anche le forze dell’ordine stiano tranquille ed evitino interventi che non riteniamo opportuni nei confronti di liberi cittadini.

“Dopo gli incontri con i segretari dei partiti Di Pietro (Idv), Bersani (Pd) e tanti rappresentanti di tutti gli altri partiti come Pdl e Lega Nord, non c’è nessuna forza politica contraria a questi emendamenti.

“Questo è confortante perché finalmente i partiti di maggioranza ed opposizione al Governo Monti hanno capito che salvare 30mila piccole imprese familiari dalla mannaia delle aste, è fondamentale anche per la salvaguardia della nostra economia nazionale sostenuta dal turismo balneare. Nel corso della giornata di martedì sono previsti contatti di aggiornamento con rappresentanti.”

(Visitato 17 volte, 1 visite oggi)

‘GARAGE CON VISTA’, OTTO FOTOGRAFI PER OTTO VISIONI DEL MONDO

MICHELE SILICANI: “PRIMARIE, GRANDE PROVA CONTRO L’ANTIPOLITICA”