VIAREGGIO. Venerdì 30 novembre alle 17 Filippo Frittelli presenta col patrocinio del Comune di Viareggio presso la sala “Giacomo Puccini” della Biblioteca di Torre del lago, il suo nuovo romanzo “Al Termine dell’amore”.
Filippo Frittelli, 39 anni fiorentino, regista-attore attivo nel teatro di ricerca, è alla sua seconda opera di narrativa. Il suo legame con la Versilia nasce dagli anni vissuti da dipendente di banca a Viareggio, periodo lungo che ha visto il suo suggello nel suo primo e fortunato romanzo “Anarchia in casa mia”.
Frittelli è scrittore autobiografico con una certa vena masochistica. Forte in lui è l’esigenza di ferire (e ferirsi) che diventa mezzo per trovare un punto da cui ripartire. “Al termine dell’amore” è un libro sulla fine di un amore e di un dolore. Sulla passione, o sul tempo per meglio definire, che ogni caso lenisce e appiattisce.
Una coppia, durante una vacanza in India, invece di ritrovarsi si perderà definitivamente. Frittelli è scrittore scomodo, che non perdona ne si perdona niente. E’ uno di quelli che ami o odi, ma non lo puoi leggere così tanto per leggere qualcosa.
(Visitato 66 volte, 1 visite oggi)

“OPEN DAY”, GIORNATA FORMATIVA-INFORMATIVA PER SCEGLIERE IL PROPRIO FUTURO

IN TEATRO PER DIRE NO ALLA VIOLENZA SULLE DONNE