ROVERETO. Dalla paura per un principio di rimonta, alla gioia incontenibile di chi sa di avercela fatta, dimostrando di essere più forte. Il Tennis Club Italia si aggiudica il tricolore con pieno merito, battendo 4-1 l’Ata Battisti Trento nella finale del campionato di A1 a squadre.

Ci ha pensato la coppia Volandri-Giorgini – battendo Grigelis e Stoppini 3-6 6-0 12-10 – a conquistare il punto decisivo per il circolo fortemarmino, che diventa campione d’Italia  per la prima volta nella sua storia.

Dopo i successi di ieri di Marrai e Giorgini, la seconda giornata di gare si era aperta nel migliore dei modi, con la vittoria di Volandri su Ghedin, ma la sconfitta di Trusendi contro Grigelis nel singolare successivo (l’ultimo) aveva rimesso tutto in discussione, almeno per qualche ora.

Ed anche il primo dei due doppi non era iniziato nel migliore dei modi: Volandri e Giorgini si sono trovati costretti a rimontare dopo un inizio un po’ balbettante. Con un secondo set perfetto – vinto 6-0 – il doppio versiliese aveva prolungato il match al super tie-break dove, dopo aver annullato 4 match point, hanno avuto la meglio, prevalendo 12-10.

Poi, è cominciata la festa, come giusto che fosse: i giocatori, il capitano Andrea Parenti, patron Sergio Marrai e tutti i loro sostenitori, saliti a Rovereto, si sono lasciati andare ad una gioia incontenibile. Una cavalcata trionfale quella del Tennis Club Italia, che dopo l’amarezza dello scorso anno, adesso può godersi un trionfo più che meritato.

Questi i risultati completi:

venerdì

Matteo Marrai (FM) b. Stefano Galvani (TR) 64 64
Daniele Giorgini (FM) b. Andrea Stoppini (TR) 75 60

sabato

Filippo Volandri (FM) b. Riccardo Ghedin (TR) 63 62
Laurynas Grigelis (TR) b. Walter Trusendi (FM) 64 62
Filippo Volandri/Daniele Giorgini (FM) b. Andrea Stoppini/Laurynas Grigelis (TR) 36 60 12-10

(Visitato 28 volte, 1 visite oggi)

IL CAMAIORE DI SCENA A ROSIGNANO PER SMUOVERE ANCORA LA CLASSIFICA

LA BERRETTI DEL VIAREGGIO TORNA A VINCERE: BORGO A BUGGIANO STESO 3-1