Photo www.palazzomediceo.com

SERAVEZZA. Il PD di Seravezza esprime piena soddisfazione per l’operazione di risanamento del bilancio della Fondazione Terre Medicee condotta dal CdA dell’Ente con interventi di natura economica e patrimoniale che fanno leva sul contenimento della spesa corrente, su un piano di rientro dei debiti più datati (grazie anche agli ottimi rapporti di fiducia con i propri creditori), e sull’acquisizione al patrimonio della Fondazione, e quindi della comunità di Seravezza, della scultura monumentale di Giovanni Manganelli.

“Bene – afferma Giuseppe Giannini, segretario dell’Unione Comunale – hanno fatto il presidente, Ettore Neri, e il direttore, Franco Carli, a sottolineare e a rivendicare, nella conferenza stampa di pochi giorni fa, la bontà dell’intervento.

Non era facile, per una realtà giovane ma già consolidata nel panorama culturale toscano come lo è la FTM, portare a termine questo risanamento nel breve arco di in un solo anno e nella pesante situazione economica in cui versa il nostro Paese.

Anche se talvolta si tende pretestualmente a dimenticarlo va precisato, a questo proposito, che le difficoltà economiche della Fondazione trovavano la propria origine in cause completamente esterne alla gestione stessa dell’Ente: cause dettate, a giudizio del PD di Seravezza, dalle scelte miopi nel campo della politica culturale nazionale dei passati governi di centrodestra che hanno fortemente penalizzato settori strategici quali la cultura, la scuola, l’università e la ricerca con pesanti, ingiustificati e indiscriminati tagli ai finanziamenti.

Grazie a questa ritrovata tranquillità economica, la Fondazione può nuovamente riversare le proprie energie alla programmazione culturale della prossima stagione e a rilanciare la propria azione nel campo della promozione del territorio”.

(Visitato 12 volte, 1 visite oggi)
TAG:
ettore neri fondazione giannini pd risanamento seravezza terre medicee

ultimo aggiornamento: 12-01-2013


SERAVEZZA, IL PUNTO DI PRIMO SOCCORSO TRASFORMATO IN AMBULATORIO INFERMIERISTICO

CAVIRANI E PAJATTO (PDL): “IL RISANAMENTO DEL BILANCIO DELLA FONDAZIONE NON RISOLVE IL PROBLEMA DEL SUO INDEBITAMENTO”