CAMAIORE. Il Consiglio Comunale di Camaiore ha votato a favore del progetto definitivo per la realizzazione della rotatoria in zona Ponte di Sasso. Un intervento che prevede anche un’importante azione che riguarda il ponte sul fiume Camaiore, per l’adeguamento alle norme in materia di rischio idraulico. Il parere favorevole del Consiglio è accompagnato da alcune osservazioni nell’ambito delle procedure operative, che vedono come soggetto realizzatore e responsabile SALT: quella della rotatoria è infatti una delle ‘opere compensative’ legate al recente svincolo autostradale, prevista ai fini del miglioramento della viabilità locale.

 In questo senso la pubblica amministrazione chiede prima di tutto una verifica delle dimensioni dei flussi di traffico sulla zona, rispetto al progetto originale datato 2010, e un eventuale adeguamento delle strutture per il passaggio di mezzi pesanti. Sono state inoltre presentate richieste di un attraversamento pedonale e ciclabile su via Sarzanese con un prolungamento in pista ciclabile tra via delle Capanne e via delle Bocchette. In più, inserire sulla Sarzanese nel tratto che arriva da Massarosa e su via delle Capanne dei cordoli di sicurezza, come richiesto anche dal Comando di Polizia Municipale, e collegare il marciapiede di progetto fino a via Italica.

 Nei primi giorni di febbraio si terrà la Conferenza dei servizi, che vedrà l’Amministrazione di Camaiore assieme ai soggetti interessati per dare il via libera al progetto definitivo.

 “È per noi una grande soddisfazione – dichiara l’assessore ai Lavori pubblici Simone Leo – l’approvazione di questa grande opera attesa da anni. Finalmente si arriva a compimento grazie anche all’intenso lavoro portato avanti dalla nostra amministrazione nei rapporti con SALT e Provincia di Lucca, che ringraziamo. Questa rotatoria è importante non soltanto

(foto Pomella)
(foto Pomella)

nell’ottica della sicurezza della viabilità, ma perché costituisce anche un tassello dell’opera di messa in sicurezza del fiume Camaiore, nella direzione dell’annullamento del rischio idraulico sulla zona delle Bocchette e del suo pieno sviluppo e operatività. Voglio inoltre ringraziare gli Uffici Piano regolatore, Tecnico, la Polizia Municipale, il Segretario comunale e la Commissione Urbanistica che hanno permesso in tempi rapidi di arrivare all’obiettivo”.

 “Dispiace che parte dell’opposizione – conclude l’assessore – rivelatasi divisa al suo interno, non abbia preso parte alla votazione abbandonando addirittura la sala per ridicole ripicche politiche. Questo era un argomento importante da condividere per il bene e nell’interesse dei cittadini di Camaiore, cose per le quali noi lavoriamo costantemente”.

(Visitato 117 volte, 1 visite oggi)

GIANNINI CONFERMATA ALLA GUIDA DELLE DONNE COLDIRETTI

“CI VUOLE UN DIRIGENTE PER USCIRE DAL TOTONOMI SULLE ATTIVITA’ PORTUALI”. LA PROPOSTA DEL CNA