CAMAIORE. Quando le cose si fanno difficili l’Upc decide di mostrare il suo valore. Dopo due uscite non buone, di fronte al pubblico di casa annulla Sassuolo e conquista il primo successo netto di questa stagione (il quarto totale). I biancoblu nella settimana forse più difficile del campionato trovano i giusti stimoli per scendere in campo e dare una risposta chiara alle aspettative del mister. In classifica non cambia la posizione, ma questo successo vale tantissimo: uno perché arriva contro una big del girone, due perché significa che la squadra è pronta per affrontare al meglio le prossime due settimane che la separano dal match contro Parma, match che darà il via al girone di ritorno.

I set. Upc in campo con Dati – Batte in diagonale, Amore – Concepito in banda, Nannini – Bernieri al centro, libero Lazzotti. Sassuolo schiera Scarbi – Canulli in diagonale, Di Bernardo – Insalata al centro, Liccardo – Mazzoli in banda, libero Ligabue.

Primo set tutto bianco-blu con l’Upc che consapevole dell’importanza del match dà l’anima e mette in difficoltà Sassuolo a partire dal servizio. Tre gli ace di questo primo parziale. Ai time – out tecnici l’Upc guida 8-3 e 16-6 e mister Di Benedetti per cercare di rimettere i suoi in carreggiata ha già utilizzato i due time out a disposizione (chiesti sul 5-2 e 14-5). Sul 17-6 doppio cambio per Sassuolo con Galanti e Nicoli che rilevano Sgarbi e Cannuli, ma dopo appena due punti la diagonale di partenza torna in campo. Sul 20-10 il nastro aiuta Insalata ed arriva il primo ace di Sassuolo. Una serie di errori al servizio porta il punteggio sul 22-12. L’Upc subisce un parziale di 0-3 e Cravedi chiama il suo primo time-out siamo sul 22-15. Sassuolo conquista ancora due punti, l’Upc è fallosa, ma Amore riconquista palla (23-17). Altri due errori al servizio e l’Upc ha il suo primo set ball sul 24-18, Amore cerca l’ace ma trova l’out. A chiudere il parziale è Concepito (25-19).

II set. Formazioni invariate in campo. In apertura l’ace di Sgarbi sul libero Lazzotti. Una Upc distratta e fallosa permette agli ospiti di guidare il parziale (5-8 al primo time out tecnico e 11-6), i biancoblu subiscono soprattutto in ricezione e Cravedi mette dentro Luperi (oggi a disposizione come libero) per Lazzotti. Sassuolo mantiene il vantaggio, ma l’Upc comincia a macinare punti e grazie anche ad un buon Nannini sul 13-14 costringe gli ospiti al time-out. Sul 14-15 coach Benedetti cambia la regia, ma è un invasione dei locali a dare a Sassuolo il punto del 15-16. Ancora cambi per gli ospiti con Camellini dentro per Di Bernardo. Batte conquista sul 17 la parità. Sul 18-19 Cravedi chiama i suoi a raccolta. Si va punto su punto e l’ace di Bernieri sul 22-20 costringe Sassuolo al time out. I ruoli si invertono ed è l’Upc ad avere la prima palla set sul 24-21. Sigla Concepito sul 25-22 grazie ad una buona azione di squadra.

III set. Upc in campo con Luperi per Lazzotti, Sassuolo schiera Camellini al centro per Insalata. Parte forte l’Upc in questa terza frazione di gioco (5-1) e sul 7-2 arriva il primo time-out ospite. La musica non cambia e l’Upc è avanti 8-4 al primo time out tecnico. Al rientro Cravedi manda al servizio Chiti che rileva Concepito. Sul 12-7 arriva il secondo time out Sassuolo, ma i biancoblu non mollano ed al secondo time out tecnico guidano 16-10. Bernieri e compagni mantengono il vantaggio e sul 24-18 hanno a disposizione la prima palla match. Cravedi mette in campo Picchi per Dati ad alzare il muro, ma Sassuolo annulla e Dati torna in campo. Un muro su Amore annulla anche la seconda palla match e sarà un errore al servizio di Di Bernardo a consegnare il match all’Unione Pallavolo Camaiorese sul punteggio finale di 25-20.

(Visitato 29 volte, 1 visite oggi)
TAG:
3-0 b2 cravedi sassuolo unione pallavolo camaiorese upc volley

ultimo aggiornamento: 21-01-2013


ESPOSITO DRIBBLA LE POLEMICHE: “VITTORIA MERITATA, BRAVI A GESTIRE IL GIOCO CON EQUILIBRIO”

BEACH SOCCER, MARINAI E RAMACCIOTTI VESTIRANNO LA MAGLIA DEL MILAN PER UN MATCH DI ESIBIZIONE COL BARCELLONA