I Carabinieri della Stazione di Camaiore hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti due ragazzi italiani, un fratello e una sorella, di 23 e 20 anni, entrambi di Camaiore, già conosciuti alle Forze dell’ordine.

Nella serata di ieri, a Camaiore, nel corso di un normale servizio perlustrativo del territorio, i militari hanno controllato il ragazzo, conosciuto perché dedito allo spaccio ed al consumo di stupefacenti.

Il ragazzo – alla richiesta dei militari – ha spontaneamente consegnato agli stessi un involucro di carta stagnola contente 1,4 grammi di hashish. Visto però il palese stato di agitazione del giovane e ritenendo che indosso allo stesso e all’interno della propria abitazione potesse celarsi altro stupefacente, i carabinieri hanno proceduto alla perquisizione personale e domiciliare del soggetto.

E infatti a casa sua c’era la sorella che, all’arrivo dei militari, ha prima cercato di nascondere e poi consegnato circa 142 grammi di sostanza stupefacente del tipo hashish, già frazionato in porzioni.

A seguito di una perquisizione più approfondita i militari hanno rinvenuto e sequestrato anche diversi oggetti tra cui un bilancino di precisione, un rotolo di carta stagnola, un coltello da cucina con evidenti tracce di sostanze stupefacente e numerose bustine atte al confezionamento.

L’Autorità Giudiziaria, subito informata, ha disposto l’accompagnamento dei due giovani agli arresti presso il loro domicilio.

(Visitato 258 volte, 1 visite oggi)
TAG:
arresto camaiore carabinieri domiciliari droga fratelli hashish ragazzi

ultimo aggiornamento: 25-01-2013


RUBA UN PORTAFOGLIO NEL SUPERMERCATO: INSEGUITO E ARRESTATO

ACQUA INQUINATA: DIVIETO DI BERE DALLA FONTANA PUBBLICA DI QUIESA