(foto Matteo Brancati)

CATANZARO. Seconda battuta d’arresto consecutiva per il Viareggio, sconfitto 2-0 a Catanzaro. I locali conquistano i tre punti grazie alla doppietta di Fioretti, che va a segno due volte – al 16′ da pochi passi ed al 25′ su rigore – punendo le zebre che offrono una prestazione deludente e ben al di sotto le aspettative.

Cuoghi, costretto a schierare una squadra falcidiata dall’influenza per tutta la settimana, rilancia Calamai, Giovinco, Fiale e a sorpresa Peverelli, inizialmente preferito a Pellegrini. È però il Catanzaro a dominare per larghi tratti della gara.

Al 13′ Russotto sfonda sulla destra, salta un paio di avversari, mette in mezzo per Fioretti la cui conclusione viene respinta da Furlan. Il vantaggio del Catanzaro arriva poco dopo: è il 16′ quando Bacchetti crossa in mezzo trovando Furlan fuori dai pali, il portiere bianconero respinge corto, Russotto tenta una difficile rovesciata ma finisce col servire Fioretti, che deposita in rete.

I padroni di casa continuano a spingere ed al 23′ vanno vicini al raddoppio, con Russotto che ruba palla sulla trequarti e si invola verso la porta avversaria, ma stavolta il portiere bianconero salva, rifugiandosi in angolo.

Un minuto dopo ecco l’ennesimo episodio che condanna le zebre: Ronaldo entra in area, viene stretto in una morsa da Carnesalini e Fiale, l’arbitro assegna il rigore – il decimo a sfavore in questo campionato – e dal dischetto Fioretti trasforma.

Il Viareggio proprio non riesce a reagire ed anzi, in più di un’occasione rischia di incassare persino la terza rete, come al 37′, quando Benedetti recupera un altro pallone, serve Fioretti che stavolta da buona posizione sbaglia. Ed ancor prima dell’intervallo Cuoghi toglie De Bode e Fiale per inserire Pellegrini e Crescenzi.

Nella ripresa ci si attende molto dalle zebre, che però non producono granché. Il Catanzaro controlla le operazioni senza soffrire più di tanto e lo stesso Fioretti al 12′ spreca da pochi passi. Ci prova Calamai per il Viareggio con un tiro al 13′, ma Pisseri blocca senza affanni. Cuoghi butta nella mischia pure Magnaghi al posto di De Vena, anche se la sostanza non cambia. Peverelli calcia debole su azione d’angolo al 23′, poi al 29′ Giovinco impegna il portiere avversario, che però respinge coi pugni. C’è spazio per altre due grosse chance per il Catanzaro: Masini, servito da Catacchini, non centra il bersaglio grosso e poco dopo Russotto colpisce la traversa.

Un’altra sconfitta fuori casa – la terza di fila – per il Viareggio, che conserva ancora un punto di vantaggio sulla zona rossa, quella dei play-out. Adesso per il Viareggio c’è la semifinale di Coppa Italia Lega Pro contro il Pisa – all’andata i nerazzurri si imposero 3-1, ipotecando la finale – poi, la gara che conterà davvero: quella contro il Sorrento di sabato 2 marzo ai “Pini”. E lì le zebre non potranno assolutamente sbagliare.

CATANZARO-VIAREGGIO 2-0

CATANZARO (3-5-1-1): Pisseri; Conti (42′ st Orchi), Sirignano, Bacchetti; Catacchini, Castiglia, Ronaldo (35′ st Quadri), Benedetti, Squillace; Russotto, Fioretti (30′ st Masini). (Faraon, Fiore, Carboni, De Risio). All. Cozza.

VIAREGGIO (3-5-2): Furlan, De Bode (41′ pt Crescenzi), Conson, Carnesalini; Peverelli, Fiale (41′ pt Pellegrini), Maltese, Calamai, Martella; De Vena (18′ st Magnaghi), Giovinco. (Michelotti, Tomas, Trocar, Benedetti). All. Cuoghi.

Arbitro: Greco di Lecce.

Reti: 16′ pt Fioretti, 25′ pt Fioretti (rig).

Note: 3000 spettatori. Ammoniti Pisseri, Conti (Catanzaro), Fiale, De Vena, Crescenzi, Conson (Viareggio). Angoli 2-2. Recupero 2′ pt, 5′ st.

(Visitato 41 volte, 1 visite oggi)

PRIMO TEMPO DA DIMENTICARE PER IL VIAREGGIO: CATANZARO AVANTI 2-0 ALL’INTERVALLO

CALCETTO, IL VERSILIA RIMANE IN ZONA PLAY-OFF BATTENDO L’OMEGA THE ONE