SERAVEZZA. “Avevamo segnalato in tempi non sospetti il problema del campo Rom a Querceta. Un problema di sicurezza ed ordine pubblico che colpiva una zona importante del territorio di Seravezza. L’amministrazione non ci ha ascoltato ma anzi ci ha tacciato in più occasioni di comportamenti razzisti ed xenofobi. Il Sindaco Neri oltretutto ha sposato pienamente il progetto dell’Associazione dei Berretti Bianchi con un notevole esborso economico per le casse delle Regione Toscana. Oggi il bubbone e’ scoppiato e vengono fuori gravissimi reati di prostituzione minorile”.

Gianluca Pajatto, Consigliere Comunale Lista Monaco, interviene sulla questione rom dopo l’episodio di sfruttamento alla prostituzione minorile da parte di tre rom nei confronti di una giovane connazionale.

“Apprezziamo gli interventi del Sindaco di Forte dei Marmi e del Sindaco di Stazzema mentre ci colpisce il silenzio assordante del Sindaco di Seravezza fautore del progetto.
Avremmo preferito che il Sindaco Neri con molta umiltà avesse ammesso che il progetto è fallito ed il problema Rom continua a sussistere. Ribadiamo che nessun vuol fare una battaglia ideologica o peggio ancora razzista ma così non si può più andare avanti.
Chiediamo a questo punto che il Sindaco Neri convochi un consiglio comunale aperto dove si affronti con serietà e fermezza il problema spinoso del campo Rom e dove si diano risposte certe alla popolazione sempre più nervosa e sconvolta da quello che è successo”.

(Visitato 14 volte, 1 visite oggi)
TAG:
campo rom ettore neri gianluca pajatto lista monaco querceta seravezza

ultimo aggiornamento: 23-02-2013


NERI SU CASO PROSTITUZIONE. “NON ACCENDIAMO FOCOLAI XENOFOBI”

“GIOVANI, IMPRESA E LAVORO: INNOVAZIONE E NUOVE STRATEGIE DI CRESCITA”. DUE INCONTRI ALLA CASA DEI GIOVANI