VIAREGGIO. Fino allo scorso anno coinvolgeva più di una strada del quartiere, fino allo scorso anno portava il Carnevale in Darsena per cinque giorni, in corrispondenza del Martedì Grasso. Poi il Carnevaldarsena è saltato, ma in via Coppino si farà festa ugualmente: domani sera venerdì 1 marzo, a partire dalle 19, va in scena la prima delle tre serate consecutive del “Rione che non c’è” organizzato dall’associazione Vivere la Darsena.

Come già hanno spiegato a più riprese gli ideatori dell’iniziativa, la festa non può essere paragonata al Carnevaldarsena. Può, però, essere considerata un punto di (ri)partenza per colmare il vuoto lasciato dal baccanale più famoso. E allora ecco che il programma proverà a ricalcare quello di un rione tradizionale.

Alle 19, infatti, i vari ristoranti di via Coppino, epicentro della festa, inizieranno a sfornare i primi piatti, tra cui tordelli e fritto di mare. Alle 20.30, invece, verrà ufficialmente inaugurata la festa alla presenza di Burlamacco e Ondina, di “Baruffa” del negozio di giocattoli Incaba e del presidente della Fondazione Carnevale Alessandro Santini.

Dopo cena, poi, spazio alla musica con ben tre palchi: davanti al Cro si esibirà un gruppo dal vivo, di fronte allo studio designer-bar Lucifero e al bar Sotto il Mare ci penseranno i dj Carlo Alberto Silicani, Alessandro Bracci e Massimo Barsotti a far ballare il popolo di Burlamacco. Per gli amanti della musica latinoamericana c’è l’esibizione del gruppo di capoeira Rueda de Sol di Viareggio e della scuola di danza I Pirati della Salsa. La chiusura della manifestazione è alle ore 24.

twitter @GorskiPark

(Visitato 40 volte, 1 visite oggi)

“CI SBATTONO IN MEZZO AD UNA STRADA”. LA PROTESTA DEI PROFUGHI OSPITI A MASSAROSA

ANCHE IL CARNEVALDARSENA RICORDA ROBERTA BARTALI