CRESCO SICURO, PICCOLI PEDONI IMPARANO I PERICOLI DELLA STRADA

CRESCO SICURO, PICCOLI PEDONI IMPARANO I PERICOLI DELLA STRADA

 CAMAIORE. Termina con un bilancio positivo il progetto ‘Cresco Sicuro’, voluto dall’Amministrazione comunale di Camaiore per rendere più consapevoli i ragazzi sui temi della sicurezza personale e stradale. In questi ultimi mesi sono state coinvolte le scuole primarie e secondarie dei tre Istituti Comprensivi del territorio: circa 270 alunni delle classi IV e V elementari hanno assistito a lezioni teoriche su temi inerenti nozioni di segnaletica stradale, in particolare diretta a pedoni e velocipedi, e il rispetto delle norme del Codice della strada, collegate alle cause più frequenti di incidenti. Inoltre, circa 250 alunni delle classi III delle scuole medie, sono stati informati sui fattori di rischio che determinano tragedie sulla strada, vedi velocità eccessiva, uso di telefonini, assunzione di sostanze alcoliche. Un percorso formativo importante e innovativo che ha visto la Polizia Municipale a fianco si ASL, Sert e Comitato “Non la bevo”, voluto e sostenuto dal sindaco Alessandro Del Dotto e dall’assessore all’Istruzione Sandra Galeotti.

Dopo le modifiche del Codice della strada, che non rendono più possibile effettuare i corsi del ‘patentino’ nelle scuole, è infatti necessario dare ai ragazzi informazioni comunque fondamentali che riguardano i corretti comportamenti da tenere quando si è alla guida di qualsiasi veicolo. Inoltre, agli alunni sono stati mostrati gli apparecchi in dotazione al Comando della PM per la misurazione della velocità, il telelaser, e il pre-test e l’etilometro per il controllo dell’uso di sostanze alcoliche, anche con prove ‘sul campo’ per i partecipanti. Il progetto è stato sviluppato con la supervisione del Comandante della Polizia Municipale Carlo Palmerini, dell’Ispettore Paolo Giannecchini, della sovrintendente Roberta Neri e dell’agente Sonia Martinelli. Un particolare ringraziamento dell’Amministrazione comunale va alla dottoressa Maria Sturaro della Asl, il direttore del SERT Guido Intaschi, al dottor Emanuele Palagi e all’ACI di Lucca.

 

(Visitato 64 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 13-03-2013 18:15