TORRE DEL LAGO. I carabinieri della stazione di Torre del Lago hanno tratto in arresto, in esecuzione di un’ordinanza emessa dal Tribunale di Lucca, un viareggino di 47 anni,  ritenuto responsabile di aver ripetutamente violato la misura cautelare del divieto di avvicinamento nei confronti della ex moglie.

Tale ultima misura era scaturita a seguito della denuncia per stalking presentata ai carabinieri dalla donna, in quanto il marito non voleva rassegnarsi alla fine del loro matrimonio e lei era stata più volte vittima di comportamenti violenti, minacciosi, offensivi e petulanti da parte dell’uomo.

La competente Autorità Giudiziaria aveva così emesso la misura del divieto di avvicinamento nei confronti dell’uomo, che lui ha però più volte violato. Infatti l’uomo ha continuato a cercare la donna recandosi presso la sua abitazione, contattandola telefonicamente o presso il suo luogo di lavoro e minacciandola gravemente, ingenerando così in lei e negli altri familiari un profondo turbamento e un concreto pericolo per la propria incolumità.

I carabinieri hanno comunicato all’Autorità Giudiziaria l’evolversi della vicenda richiedendo l’aggravamento della misura e così è stato, con il provvedimento notificato ed eseguito questa mattina, per cui lo stalker si trova ora agli arresti domiciliari presso la sua abitazione.

(Visitato 42 volte, 1 visite oggi)

TURISMO. LUCCA PIENA DI STRANIERI, A VIAREGGIO IL DESERTO

EVADE DAI DOMICILIARI MA INCONTRA UN CARABINIERE FUORI SERVIZIO. “ERO ANDATO A COMPRARE LE SIGARETTE”