VIAREGGIO. Nella giornata di ieri lunedì 15 aprile i carabinieri della Compagnia di Viareggio hanno svolto, dalle prime ore pomeridiane sino a notte fonda, dei servizi antidroga, preventivi e repressivi, che hanno avuto come obiettivo principale il contrasto al traffico di sostanze stupefacenti e psicotrope nella pineta di Ponente della città di Viareggio.

Dal primo pomeriggio diverse pattuglie si sono alternate svolgendo diversi servizi di vigilanza e un contributo fondamentale è stato dato dai carabinieri del Nucleo Cinofili di Pisa San Rossore che, con diversi cani antidroga, hanno ispezionato le aree più sensibili della pineta. La fitta vegetazione non ha reso le attività particolarmente semplici e, verso le 20.30, ha sorvolato la pineta e altre zone sensibili della città per circa due ore un elicottero del 4° Nucleo Elicotteri Carabinieri di Pisa.

Sia le unità cinofile che l’elicottero in volo hanno agevolato così il lavoro delle pattuglie sul territorio: sono stati controllati diversi cittadini extracomunitari, molti con precedenti penali, e sono stati segnalati alla Prefettura quali assuntori di sostanze stupefacenti quattro persone – una del 1974 di Pietrasanta (trovato in possesso di 0,9 gr di cocaina), una del 1993 di Pisa (trovato con un pezzetto di hashish del peso complessivo di 0,4 gr), una terza del 1993 di Pietrasanta (nascondeva 2 gr. circa di marijuana) e, infine, una del 1982 di Viareggio (trovato con un pezzetto di hashish, del peso complessivo di 0.5 gr circa). Inoltre è stato denunciato per il reato di spaccio di stupefacenti un giovane classe 1993 di Pisa poiché sorpreso durante una cessione di droga del tipo marijuana nei confronti di un minorenne.

Sempre nel corso della serata, è stato incisivo anche il controllo alla circolazione stradale: una ragazza classe 1985 di Milano è stata denunciata per guida in stato di ebbrezza poiché, a bordo della sua autovettura, presentava un tasso alcolemico superiore a quello consentito dalla legge. Inoltre un ragazzo classe 1982 di Viareggio è stato trovato a bordo del suo furgone Fiat Doblò, che al momento era sottoposto a sequestro amministrativo poiché privo di assicurazione obbligatoria: reiterando nella sua condotta a distanza di poche settimane è quindi stato denunciato per circolazione con veicolo privo di assicurazione e circolazione con veicolo sequestrato.

Tornando al contrasto antidroga, sul fronte preventivo diversi sono stati gli incontri tenuti nelle scuole medie e superiori della Versilia per diffondere la cultura della legalità e spiegare ai giovani le principali problematiche connesse alla loro età e svariati sono stati anche i servizi antidroga con i cani cinofili effettuati negli istituti scolastici della zona.

(Visitato 169 volte, 1 visite oggi)

GIALLO A PAVIA, TROVATO MORTO UN 33 ENNE VIAREGGINO

SOPRAVVISSUTO ALLA TRAGEDIA DI BOSTON. “STO BENE, MA ABBIAMO VISTO LA MORTE IN FACCIA”