(foto Andrea Zani)
(foto Andrea Zani)

LIDO. Tutelare l’ambiente, mantenere pulite le acque che arrivano in mare e garantire la sicurezza della balneazione nei mesi estivi. Il Comune di Camaiore intensifica le proprie attività in materia di controllo dello ‘stato di salute’ delle acque e degli scarichi di abitazioni, aziende, alberghi e condomini.

Mentre a livello versiliese proseguono i lavori del tavolo composto da Arpat, Gaia, Capitaneria di Porto, forze dell’ordine e pubbliche amministrazioni, gli uffici tecnici e il Comando di Polizia Municipale di Camaiore stanno mettendo a punto un sistema di monitoraggio approfondito relativo agli sversamenti nelle fognature, da applicare in particolare nei mesi estivi, quando in centro e nella frazione di Lido vi è la maggiore concentrazione di residenti.

Un intervento non più rinviabile dopo le recenti rilevazioni di Arpat, anche nei comuni vicini, e che hanno evidenziato situazioni critiche sulle quali sono state prese misure d’urgenza per scongiurare pericoli ambientali.

L’appello che il Comune rivolge a tutti i residenti di Camaiore è quello di procedere in tempi rapidi, in caso di dubbi, ad un auto-controllo dell’allaccio della propria abitazione o attività, per eseguire se necessario i dovuti interventi per il collegamento alla rete fognaria comunale. Il rischio è quello di incorrere, come disposto da legge nazionale e della Regione, in sanzioni che nei casi più gravi possono sconfinare nel reato penale.

“Questo lavoro è necessario per certificare la qualità del nostro ambiente – spiega l’assessore al Turismo Carlo Alberto Carrai – E serve anche a garantire la totale sicurezza di chi lo vive durante la stagione estiva, evitando provvedimenti (come divieti di balneazione) che avrebbero ricadute negative sul nostro comune e, di conseguenza, sul tessuto ricettivo e commerciale. Tutelare l’ambiente è un’opera di conservazione di tutto il patrimonio che ci circonda”.

(Visitato 88 volte, 1 visite oggi)
TAG:
camaiore carrai controlli fognature lido scarichi

ultimo aggiornamento: 06-05-2013


LETTURE E APERITIVI, ANCHE IL CIRCOLO THIASOS ADERISCE ALL’INIZIATIVA “IL MAGGIO DEI LIBRI”

“70 MILA EURO PER L’EVENTO GABER? SI SPENDANO PER IL SOCIALE!”. LA CRITICA DI PELLEGRINI