foto Tommaso Carmassi
foto Tommaso Carmassi

VERSILIA. “La carenza di insegnanti di sostegno è un problema grave con cui ogni anno numerose famiglie e alunni si trovano a fare i conti anche in provincia di Lucca: per questo apprendo con favore l’impegno delle Istituzioni locali, Prefetto in testa, ad aprire un tavolo di confronto tra tutti i soggetti coinvolti. Da parte mia la disponibilità ad attivarmi con iniziative parlamentari presso il Ministro dell’Istruzione Carrozza per sensibilizzare il governo al reperimento dei fondi necessari alla copertura dei posti indispensabili a garantire il diritto dell’istruzione a tutti”. Sono le parole dell’on. Raffaella Mariani (Pd) in seguito all’incontro che questa mattina (8 maggio) ha visto di fronte il Prefetto di Lucca, l’assessore provinciale e quello comunale all’istruzione, rappresentanti dei genitori, degli insegnanti, associazioni dei diversamente abili e organizzazioni sindacali.

 “Negli ultimi anni abbiamo potuto far fronte alla mancanza di insegnanti di sostegno, che per legge devono essere in rapporto non inferiore a uno per ogni due alunni certificati, grazie all’impegno coordinato di Regione ed enti locali, che hanno saputo mettere a frutto il proprio impegno comune e sopperire ai mancati finanziamenti dello Stato centrale. Oggi però c’è bisogno che ciascuno si assuma le proprie responsabilità: con l’insediamento del nuovo governo e delle commissioni permanenti – conclude Mariani – contiamo che si possa imprimere una svolta alla situazione e offrire risposte adeguate a una vera e propria battaglia di civiltà”.

(Visitato 28 volte, 1 visite oggi)

AL “TAPPINO D’ORO” SFIDA VIRTUALE TRA I 13 CANDIDATI A SINDACO DI VIAREGGIO

CHELINI (MOV. CITTADINI) ATTACCA BETTI: “SULL’ASSE DI PENETRAZIONE ENNESIMA SPARATA”